22enne di Cartoceto: dopo un miracoloso soccorso le condizioni restano gravi. Il giorno dopo il violento tamponamento in superstrada

di 

10 novembre 2015

FANO – Ancora sangue sulle strade della nostra provincia. Dopo l’incidente occorso a un giovane papà di 41 anni a Pesaro, che ha perso la vita scontrandosi con un’altra macchina a Muraglia, forse a causa di un malore, nel pomeriggio di lunedì si è registrato uno schianto sulla Fano-Grosseto in direzione Urbino. E’ tuttora in gravissime condizioni una 22enne di Cartoceto dopo il violentissimo tamponamento con un’auto che sopraggiungeva nello stesso senso di marcia.

Il primo soccorso sul luogo dell'incidente (FOTO tratta da Facebook)

Il primo soccorso sul luogo dell’incidente (FOTO tratta da Facebook)

A quanto si è appreso, pare che la giovane abbia bucato una ruota e sia stata costretta a fermarsi in superstrada. In quel mentre arrivava un giovane di Pesaro che non ha potuto far altro che prenderla in pieno.

La 22enne, subito soccorsa ed estratta dall’abitacolo dai vigili del fuoco, è stata caricata sull’eliambulanza in direzione dell’ospedale regionale di Torrette di Ancona, ed è andata anche in arresto cardiaco. Ma è stata rianimata dopo una ventina di minuti. Un miracolo – quello realizzato dagli operatori del 118 e dai vigili del fuoco intervenuti con un fondamentale primo soccorso – a cui si spera ne segua un altro per la ragazza ora ricoverata al nosocomio dorico. Nella serata di lunedì era trapelato come non ci fosse più nulla da fare per lei, invece la fiammella della speranza resta accesa a dispetto di un quadro clinico che rimane disperato.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>