Cinguettio di Stoner: “Forse tornerò” . Il revival in Ducati è più di una suggestione

di 

11 novembre 2015

PESARO – L’annuncio tramite un cinguettio “Forse Tornerò” del “Canguro Mannaro” ha fatto il giro del mondo in pochi minuti. Casey, come pilota, o lo ami o lo odi. E quelli che lo amano sono in tanti. Quelli che non lo amano sono tantissimi e caratterizzati da una livrea precisa. Tradotto significa che Stoner è amato da quegli appassionati che non tifano Valentino.

Stoner ai tempi della Ducati

Stoner ai tempi della Ducati

E se l’australiano ha fatto il suo annuncio oggi, dopo che politicamente Vale Rossi ha perso il decimo titolo a causa del “cartello” che hanno fatto Lorenzo e Marquez per ribellarsi allo strapotere Dorna (colpevole- secondo Jorge e Marc- di favorire troppo il pilota di Tavullia) deve avere i suoi buoni motivi.

La notizia è scoppiata. Letteralmente esplosa stamattina a Valencia mentre erano in corso i test Michelin della MotoGp e, ben presto, sono arrivate le conferme.

Prima da Ducati che ha ammesso. “Si stiamo parlando con Stoner, ma lui ha un contratto con Honda fino al 31 dicembre come collaudatore…” e poi la Honda che ha affermato: “Stoner è in scadenza di contratto e può parlare con chi vuole”. Traduciamo anche queste affermazioni: la Ducati è al settimo cielo, la Honda è incavolata come un serpente. Ecco che a quel punto sono scattate le ipotesi: farà il collaudatore per Ducati e pure qualche gara come wild card, oppure, la più ardita, nel 2017 potrebbe tornare da pilota. A tempo pieno. Con Ducati. Quello che farà Stoner lo vedremo più avanti ma di una cosa siamo certi: non tornerà in pista a tempo pieno sino a quando in gara ci sarà Valentino Rossi e se mai lo dovesse fare nel 2017 è perché il Dottore ha deciso di appender il casco al chiodo perché gli hanno proposto di…. prendere il posto di Ezpeleta.

Casey Stoner vincente "griffato" Ducati

Casey Stoner vincente “griffato” Ducati

Lui, Casey, se ne era andato via prima del tempo sbattendo la porta e criticando aspramente la gestione del campionato senza peli sulla lingua. Se ora ha cambiato idea e pensa ad un ritorno potrebbe avere le sue buone ragioni. E farlo con Ducati ha un doppio valore: riportare la Rossa alla vittoria e comunicare alla Honda che non ha gradito il fatto che loro gli abbiano negato la possibilità di fare la wild card quest’anno nelle gare disertate da Pedrosa per l ‘operazione al braccio.

Stoner è un pilota duro, ruvido: forse ha deciso di togliersi qualche sassolino… dagli stivali visto che collaudando la Honda MotoGp nel 2014, dopo aver polverizzato il record della pista disse: “Questa moto nuova è troppo cattiva, quelli (riferendosi a Marquez e Pedrosa) faranno fatica a domarla”. Aveva ragione, aveva tutte le ragioni e il veto di Marquez accettato dalla Honda di non farlo tornare per due gare al posto di Pedrosa, aveva un senso perché in Honda avevano capito che alla seconda gara Stoner, ritrovati i meccanismi, avrebbe sverniciato Marquez. Per Stoner, questa sudditanza della più grande casa motociclistica del mondo nei confronti del piccolo diavolo spagnolo, era incomprensibile e sicuramente è stata uno dei clic che lo stanno spingendo a tornare.

5 Commenti to “Cinguettio di Stoner: “Forse tornerò” . Il revival in Ducati è più di una suggestione”

  1. SmaneTONER scrive:

    Tropppo bello per essere vero!!!

  2. dai de gas scrive:

    Questa notizia fa saltare il baanco a Pernat che adesso deve ridisegnare tutto

  3. JOE BAR scrive:

    Non ci voleva!!!! Adesso che Marquez vede l’uscita di Rossi dal mondiale e pensava di avere la strada spianata per vincere mondiali a ripetizione sulla Honda, ecco la sorpresa.
    Torna Stoner e li fulmina tutti con una super Ducati di Dall’Igna. Non vedo l’ora!!!!

  4. IL BARISTA scrive:

    Ogni anno la stessa storia, finisce il mondiale e torna di moda la voce di Stoner alla Ducati. Ormai non ci credo piu’ se non lo vedo. Certo ridarrebbe un po’ di credibilita’ ad un mondiale che ormai non ne ha quasi piu’. Voce di oggi la Bwin ha rimborsato chi aveva scommesso su Rossi mondiale per evidente antisportivita’ nella vittoria di Lorenzo.

  5. VV scrive:

    Vale, Stoner, Lorenzo, Marquez,Pedrosa… qui il numero 1 è il Brusco e …. Forza Toro !

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>