Maneggiare il presente per costruire il futuro: arriva UrbinoLab2

di 

12 novembre 2015

URBINO. Conoscere globale per agire locale. E’ questa la mission del nuovo corso di formazione politica promosso dal PD di Urbino. UrbinoLab2 vuole mettere a confronto, a partire dal primo appuntamento di novembre e per i prossimi mesi, la città di Urbino con altri territori italiani. Gli appuntamenti prendono spunto e rilanceranno gli obiettivi della prima edizione di “UrbinoLab”, il corso di innovazione politica mirato ad approfondire tematiche di livello nazionale, per affinare la conoscenza di una nuova cultura politica e per fornire una serie di strumenti per orientarsi all’interno di un mondo nuovo.

urbino labCon questa nuova edizione si vogliono mettere a confronto modelli di gestione differenti, per comprendere e costruire un nuovo agire politico, partendo dal lavoro dei focus group del PD Urbino, che si sono costituiti sotto il coordinamento del prof. Paolo Polidori e dei coordinatori dei vari focus group Alberto Ruggeri, Flavio Orazi, Fabio Giglietto, Alessandra Ubaldi, che hanno iniziato il loro percorso di costruzione di un progetto politico futuro. Spesso si tende ad attribuire una migliore qualità a ciò che (non) appartiene a noi. Del resto frasi come “l’hanno deciso a Pesaro, ad Ancona o a Roma” oppure “In Romagna si fa meglio che nelle Marche” sono diventate dei veri e propri leit motiv da bar. E’, in effetti, sulla base di questo confronto-scontro, che UrbinoLab proverà a raccontare le differenze tra Urbino ed altri territori, partendo dal motto che ha lanciato Beppe Severgnini nel suo nuovo programma su RaiTre “L’Erba del Vicino”: “Se siamo più bravi dobbiamo insegnare, se lo siamo meno dobbiamo imparare”.

Primo appuntamento il 27 novembre alle 21 su Ambiente e rifiuti. Ospite Andrea Biancani, Presidente commissione Ambiente Consiglio regionale Marche.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>