Scomparsa in Provenza l’architetto Luciana Miotto. Il cordoglio di Urbino, legatissima alla studiosa

di 

13 novembre 2015

URBINO – Il Comune di Urbino e esprime il suo profondo cordoglio per la scomparsa, avvenuta pochi giorni fa in Provenza, dell’architetto Luciana Miotto, profondamente legata alla nostra città.

La Miotto per anni ha insegnato Storia dell’Architettura del Rinascimento all’Università di Parigi; in collaborazione con il Musée du Louvre ha organizzato un’importante mostra dal titolo “Urbino Città Ideale del Rinascimento”, inaugurata nel museo parigino nel 1990, portata a Urbino nel 1992 e poi in molte altre città francesi ed europee. Nella sua lunga carriera, la Miotto, tra numerosi altri impegni, ha realizzato degli studi sugli intarsi dello Studiolo del Duca Federico di Palazzo Ducale, sulle opere dell’architetto Genga di Villa Imperiale di Pesaro e ha curato numerose pubblicazioni e alcuni video sull’architettura urbinate. Negli anni è sempre stata in contatto con Maria Rosaria Valazzi e con il Rotary Club di Urbino.

A piangere Luciana Miotto, oltre a Urbino, sono Pordenone, dove l’architetto era nata 79 anni fa e dove si impegnò molto per la crescita culturale della città friulana, e Lauris, in Provenza, sua città d’adozione da 40 anni, nella quale si era dedicata anche alla vita politica come consigliere comunale. Carica che ricopriva tuttora.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>