Popsophia 2016, riflessione sui fatti di Parigi durante il cortometraggio su “Il ritorno della Forza”

di 

14 novembre 2015

PESARO – “Siamo vicini ai nostri amici francesi, i tanti ospiti di Popsophia che vivono a Parigi. È un giorno nero per l’Europa della laicità, della libertà e dell’integrazione. La filosofia è chiamata a riflettere su una stagione che si apre con l’attentato gravissimo di Parigi, a interrogarsi sulla possibilità reale di un mondo nuovamente e drasticamente diviso tra “noi” e gli “altri””.

Queste le parole di Lucrezia Ercoli, direttrice artistica di Popsophia. Ercoli si trova oggi a Pesaro insieme ai figuranti della “501esima Italia Garrison”, la sezione italiana della più grande associazione di costuming su Star Wars, per realizzare il cortometraggio dedicato al tema di Popsophia 2016, “Il ritorno della forza”. Quello che voleva essere un omaggio alla nuova saga di Guerre Stellari e una riflessione sul ritorno controverso del pensiero forte nel mondo della politica e della cultura, appare oggi come un triste presagio dopo l’attentato che ieri notte ha sconvolto la città di Parigi. “La contrapposizione cinematografica di Star Wars tra bene e male, tra i jedi e Darth Vader, si traduce nella drammatica realtà di un’Occidente alle strette – ha proseguito Ercoli – costretto ormai a prendere decisioni dalla portata incerta e inimmaginabile”.

Il progetto del cortometraggio porta la firma della giovane regista Colette Pacini laureata in Film & Broadcast Production presso la London Metropolitan University. Al suono il pesarese Matteo Petrillo, già noto per la web series ispirata al mondo di Harry Potter “Alphard”. Con il supporto tecnico del direttore della fotografia Francesco Lari. Il reportage del backstage è a cura di Paola Brunetti. Il lavoro verrà presentato in anteprima a Pesaro a dicembre, in concomitanza con l’uscita nei cinema del VII capitolo di Star Wars.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>