Nelle Marche il turismo cresce: record di presenze nella nostra provincia (2,6 milioni)

di 

16 novembre 2015

ANCONA – Annus mirabilis per il turismo nelle Marche. Si potrebbe riassumere così l’andamento favorevole che ha caratterizzato la stagione che va da gennaio ad agosto 2015. E basterebbe solo la percentuale delle presenze straniere, +8,77, per contraddistinguere un risultato molto soddisfacente a livello nazionale.

Nel periodo da gennaio ad agosto si è registrato un generale incremento del 3,25% nelle presenze (10.538.581)  e del 2,88% negli arrivi (1.866.252) rispetto ad analogo periodo del 2014. Un dato percentuale che cresce da maggio ad agosto con un + 4,35%  negli arrivi (1.469.899) e +3,86 nelle presenze ( 9.174.929) rapportato allo stesso periodo del 2014. Gli italiani che sono arrivati nelle Marche hanno fatto segnare un +3,52 e +2,13 nelle presenze. Mentre gli arrivi stranieri sono con il segno meno: -0,20, dato che si traduce però in una permanenza più lunga rispetto agli anni scorsi (+8,77). I dati, che provengono dalle 4.858 strutture recettive delle Marche e dai centri IAT sono stati elaborati dall’Osservatorio regionale del Turismo e illustrati dal dirigente del Servizio Turismo, Pietro Talarico.

Dopo aver ringraziato la struttura regionale per aver lavorato con grande impegno e determinazione e una riflessione sui tragici fatti di Parigi, l’assessore al Turismo-Cultura Moreno Pieroni ha affermato che “di fronte a dati molto soddisfacenti non bisognerà cullarsi sugli allori, ma anzi interpretarli come stimolo per migliorare e consolidare in futuro la tendenza positiva. E per strutturare azioni calibrate nell’ambito dei fondi europei (circa 19 milioni di euro del POR) con la stessa capacità messa in campo di fare sistema tra pubblico e privato. La strategia è quella di canalizzare i fondi verso tre direttrici:promozione/comunicazione, accoglienza, innovazione, a cui si aggiunge la riqualificazione delle strutture recettive con una dotazione iniziale di 3,8 milioni di euro tra contributi a fondo perduto e abbattimento degli interessi sui mutui”.

“Una media di presenze di turisti che sicuramente rispecchia la generale, positiva tendenza nazionale – ha spiegato Pietro Talarico – che si attesta comunque tra le regioni italiane con le migliori performance. Complice la bella stagione prolungata ma sicuramente anche la continuità dell’attività di promozione in Italia e all’estero svolta nel 2014 e  nel 2015”.

“ Giovedì prossimo – ha aggiunto Pieroni – la Commissione consiliare licenzierà il Programma triennale promozionale che, per la prima volta rispetto agli scorsi anni,  abbiamo approvato entro l’anno. A fine novembre potrà essere poi approvato dall’Assemblea legislativa e in dicembre sarà poi la volta del Programma annuale 2016″. Alcune anticipazioni fatte da Pieroni sui progetti: valorizzare e comunicare tutte le eccellenze marchigiane in maniera trasversale perché funzionino da spot promozionali anche all’estero; percorsi della spiritualità in vista del Giubileo che si collegano alla Via Lauretana, la Via Francescana e le Abbazie e un progetto speciale su Corinaldo come città di Santa Maria Goretti ,simbolo del sacrificio delle donne vittime di violenza. Inoltre un progetto per collegare le piste ciclabili della regione. “Su tutti però l’obiettivo prioritario – ha concluso – è la destagionalizzazione a cui miriamo attraverso la creazione di eventi culturali che richiamino flussi di turisti tutto l’anno”.

Se la provincia di Pesaro e Urbino vanta il più alto numero di presenze (2.692.585) seguita da Ancona con 2.560.129, è la Provincia di Fermo quella che ha segnato il miglior risultato in termini di arrivi con una percentuale in aumento dell’8,74, con il picco del +10,77 nel periodo maggio-agosto.

Le strategie di comunicazione e promozione evidentemente hanno funzionato bene all’estero anche in mercati nuovi, non tradizionalmente legati alle Marche e fanno pensare che la nostra regione sia stata scelta come sinonimo di vacanza di qualità se dal Regno Unito si registra da gennaio ad agosto un +24,23% di presenze. Anche dall’Olanda il dato è confortante con +8,96 % e dalla Spagna un +30,34%. Altro dato rilevante dall’Asia: la Cina ha fatto registrare un 55,02% in aumento e il Giappone un +24,15. Anche gli Stati Uniti segnano un +25,12 % e il Brasile addirittura un +88,27 % nelle presenze. In flessione i dati dalla Germania nelle presenze con -0,11.

Gli italiani che in maggior numero hanno soggiornato nelle Marche sono stati i pugliesi che da maggio ad agosto hanno fatto segnare un +37,85% di presenze. Seguiti dalla Sicilia ( + 33,16) e dal Veneto con +5,00%.

LA REGIONE MARCHE SUL WEB

Marche Tourism website: www.turismo.marche.it (accesso a informazioni, cluster, network di prodotto, pacchetti, offerte, app e social network). Lingue: inglese, tedesco, francese, spagnolo, portoghese, cinese, russo.

Marche Eventi: eventi.turismo.marche.it– lingue: italiano/ inglese

Marche Travel  planner: marcheadvisor.turismo.marche.it lingue: italiano/ inglese

Marche BLOG: www.destinazionemarche.itLingua: italiano

SOCIAL

Marche Tourism Social Network on: Facebook (ITA/ EN/ DE); Twitter ( ITA/ EN); You Tube, Google Plus, Instagram, Foursquare, Pinterest, Flickr, Panoramio, ISSUU

Nel 2015 rispetto al 2014 si è registrato un + 65% di aumento di followers e fan di tutti i profili social in italiano inglese e tedesco gestiti dal Fondazione Marche Cinema Multimedia – Social Media Team.

PROMOCOMMERCIALIZZAZIONE

Dal 2015 la Regione Marche mette a disposizione nel sito del turismo i pacchetti vacanza dei tour operator specializzati nell’incoming Marche: ben 211 pacchetti caricati nel 2015 dai nostri 32 operatori, oggetto di comunicati stampa, newsletter, post e approfondimenti sui social network e sul blog.

MEDIA RELATIONS

Nel corso del 2015 numerosi sono stati gli articoli – più di 100 –  usciti sulle Marche come destinazione turistica sulla stampa italiana e straniera, realizzati anche grazie al contributo tecnico e logistico dell’Assessorato al Turismo. Alcuni esempi: L’espresso, La Repubblica; Corriere della Sera, Huffington Post, Famiglia Cristiana. Gli articoli sono disponibili nell’area PRESS del sito www.turismo.marche.it Solo nell’ Autunno 2015 si segnalano:

Global Gourmet– rivista cinese – articolo dedicato al tartufo di Acqualagna – Rupert Parker, giornalista del The Huffington Post  UK ospitato ne 2012 con uscita dell’articolo

SKY UNO “4 RISTORANTI” trasmissione cult con Alessandro Borghese in onda il 17 Novembre (la puntata è stata registrata a S. Benedetto  e  Ascoli Piceno) – in collaborazione con il Comune di S. Benedetto del Tronto e la Provincia di Ascoli Piceno

Tour di Beba Marsano, giornalista di Style del Corriere della sera, nelle Marche per  il suo ultimo libro Vale un viaggio (Lago di Pilato, polittici de Monti Azzurri, Jesi Palazzo Pianetti, Urbino) – in collaborazione con le Bandiere Arancioni delle Marche

DOVE – Novembre, ampio servizio di Rita Bertazzoni sulle Marche dell’entroterra da Urbino a Serrapetrona

PLEIN AIR accoglienza del giornalista Adriano Favoretto per servizio su Parco Gola della Rossa Frasassi e Fabriano che uscirà nel 2016, in collaborazione con le Bandiere Arancioni delle Marche

ALPE MAGAZINE accoglienza della giornalista Christa Bruenberg su Parco S. Bartolo Gabicce e Pesaro che uscirà nel 2016

ITALO TRENO e LE VIE DE GUSTO accoglienza giornalista Antonella Acquaro  per un articolo su Recanati e tour dello shopping nel fermano in collaborazione con le Bandiere Arancioni delle Marche.

APPLICAZIONI

schema turismo

Download in lingua Italiana 26 Settembre 2015

                                                Android         iOS

Marche in Blu                             2496            1140

Made in Marche                         1035            1040

The Genius of Marche               1175               607

Spiritualità e meditazione         556               389

Parchi e natura attiva               1538               564

Dolci colline e antichi borghi   805               343

BROCHURES

Nel corso del 2015 dono state consegnate 106.000 brochures in occasione di attività promozionali in Italia e all’estero (dato aggiornato a Ottobre 2015). Nel corso del 2014 100.000.

ATTIVITA’ PROMOZIONALI

Nel triennio  la Regione Marche  ha partecipato con gli operatori  a importanti fiere in Italia e all’estero e favorito educational di TO di mercati di interesse ma anche di mercati come il coreano, giapponese e cinese, favorendo incontri,  appuntamenti commerciali e b2c che hanno avuto come protagonista la domanda organizzata estera.

2014

  • n. 3 Fiere in Italia B2B con punte massime alla BIT 2014 (32 operatori di incoming accreditati) e TTI (30 operatori di incoming accreditati);
  • n. 7  fiere in Italia B2C (Salone del Camper di Parma, Children’s Tour di Modena, Ecotur di Chieti, Expobici di Padova, Gitando di Vicenza, Vinitaly di Verona, Artigiano in Fiera di Milano)
  • n. 8  fiere all’estero (Vakantiebeurs –Utrecht con press conference, Salon des Vacances -Bruxelles, ITB – FREE – Monaco, Berlino, MITT – Mosca, Avio –  Friedrichshafen,  JATA – Tokio con workshop e  press conference, WTM –  Londra con press conference)
  • n. 18 press tour nelle Marche
  • n.  6   Fam Trip (mercato russo, tedesco, scandinavo, coreano, giapponese, cinese) nelle Marche
  • n. 3 blog tour (due con blogger stranieri; uno con blogger italiani) nelle Marche.

2015

22 Fiere in Italia e all’estero B2B e B2C – la Regione Marche ha partecipato con un proprio stand o supportando gli operatori Incoming Marche accreditati. Due fiere sono state realizzate nell’ambito del progetto Brand Marche con i GAL

7 Blog Tour con il Social Media Tema della Regione Marche

5 Photowalk promossi e gestiti dal Social Media Tema della Regione Marche

20 Press tour individuali o di gruppo di cui due nell’ambito del progetto interregionale Terre di Piero e Montefeltro Vedute Rinascimentali

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>