Dall’amarezza di Monza alla voglia di riscatto con Caserta: Mycicero di nuovo in campo questa sera a Pesaro

di 

17 novembre 2015

PESARO – Rabbia mista a rammarico: sono questi i sentimenti che hanno accompagnato la myCicero sulla strada del ritorno da Monza. Ma non c’è tempo per piangere sul latte versato poichè, ed è forse un bene, il calendario propone un turno infrasettimanale imponendo al gruppo di Bertini di guardare subito all’immediato futuro che, questa sera, si chiamerà Kioto Caserta (fischio d’inizio ore 20.30, arbitrano Piperata e Montanari). Contro le ragazze di Gagliardi sarà il primo di due turni interni che attendono Babbi e compagne (il prossimo sarà domenica 22 al cospetto di Aversa) e, vista l’attuale classifica sarebbe opportuno capitalizzare al massimo, davanti al pubblico amico, l’occasione che si presenta. Le campane, dal canto loro, sono reduci dalla netta vittoria nel derby con Cledy Aversa (3-0), che fa il paio con la vittoria in trasferta ai danni di Palmi di dieci giorni fa, e si presentano a Pesaro decise a continuare la striscia positiva.

Rita Liliom

Rita Liliom

“Abbiamo un motivo in più per far bene domani sera – esordisce l’ungherese Rita Liliom – ed è legata al fatto di aver perso in maniera inopinata a Monza: la rabbia è tanta e vedremo di ottenere più punti possibili in questi due turni casalinghi consecutivi”.

“Anche a Monza, al netto dell’assenza da parte loro della Dall’Igna, abbiamo dimostrato di poter mettere in difficoltà chiunque – riprende Rita – Questo è un gruppo che ha delle buone individualità e sta bene insieme anche fuori dal campo: noi stiamo crescendo collettivamente e se riusciremo a esprimerci come sappiamo, saremo in grado di toglierci tante soddisfazioni”.
La partita potrà essere seguita su Radio Incontro e attraverso la App “Livescore” della Lega.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>