“In via dei matti numero Ø”: spettacolo di beneficenza a Mondavio, Mombaroccio e Pergola

di 

17 novembre 2015

In via dei matti numero Ø

In via dei matti numero Ø

MONDAVIO – Uno spettacolo teatrale per l’associazione “Urukundo”, che fa bene al cuore. Ma cosa significa urukundo? Urukundo significa AMORE nella lingua locale del Burundi. Un amore disinteressato, fraterno, smisurato difficile da descrivere da raccontare. Un amore che ogni giorno cerca di “lottare” per la giustizia, per la dignità, per la pace, per lo sviluppo, per l’integrazione, per l’autonomia e per la scolarizzazione, dei pigmei, oggi i più poveri tra i poveri nel Burundi. Urukundo è un’associazione onlus di volontariato, senza fini di lucro, che promuove progetti di cooperazione nell’Africa dei Grandi Laghi, con una particolare attenzione al Burundi.

La messa in scena dello spettacolo “In via dei matti numero Ø”  è ad opera della compagnia teatrale  “Tiramisù”; in passato già protagonista con  “ Dalla Russia…con amore” durante l’estate 2013. Grazie ai fondi raccolti con gli spettacoli, l’associazione, che sostiene il progetto “Mattone”, poté donare tramite quest’ultimo,  una casa ad una famiglia di pigmei, in uno dei villaggi burundesi. La loro ultima tournee ha avuto inizio quest’estate e dopo una breve pausa eccoli di nuovo sul palco in scena a Mondavio il 20 novembre presso il teatro parrocchiale alle ore 21; a Mombaroccio il 21 novembre presso il teatro comunale alle ore 21 e a Pergola il 22 novembre presso l’oratorio “L’incontro” alle ore 18.

Lo scopo degli spettacoli della compagnia “Tiramisù” rimane sempre lo stesso, il sostegno alla dignità del popolo pigmeo tramite la donazione di abitazioni confortevoli e la sensibilizzazione riguardo a questa situazione.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>