Sinfonica 3.0 sempre più ricca: nel 2016, 7 concerti e artisti di livello planetario

di 

19 novembre 2015

PESARO – Presentata nella Sala del Consiglio Comunale di Pesaro l’edizione 2016 di Sinfonica 3.0. La stagione di concerti è sostenuta dall’Assessorato alla Bellezza del Comune di Pesaro e dall’Orchestra Sinfonica G. Rossini. Importanti contributi anche dall’azienda pesarese Xanitalia e dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

La presentazione in Comune di Sinfonica 3.0

La presentazione in Comune di Sinfonica 3.0

Il dato più evidente è l’arricchimento della proposta nel numero di concerti e nell’importanza degli artisti coinvolti. Il triplicamento dei fondi ministeriali, attribuito all’OSR nell’ultimo riparto e il mantenimento dei contributi pubblici e privati provenienti dal territorio, hanno permesso l’aumento dei concerti passando da 5 a 7 e il coinvolgimento di artisti dalla “fama planetaria”, così afferma Saul Salucci sovrintendente OSR, definendo Sinfonica 3.0, con evidente soddisfazione dello stesso, la stagione “delle 7 meraviglie”. 7 saranno quindi i concerti al Teatro Rossini e tutti prevederanno l’OSR con organico sinfonico.

Nicola Alaimo

Nicola Alaimo

Nel mix di giovani talenti e artisti affermati, come già annunciato, spicca lo splendido trio di icone del canto lirico Nicola Alaimo, Michele Pertusi e Paolo Bordogna. Tre artisti che si sono esibiti e si esibiscono tutt’ora nei teatri più importanti al mondo ottenendo riconoscimenti formali e di critica che raramente hanno eguali. La compresenza dei “Big 3” conferma l’importanza di Sinfonica e di Pesaro, sempre più capitale della musica e al tempo stesso ci chiarisce come il suffisso 3.0 stia a significare, ancora una volta, la capacità di recepire il contesto culturale in cui la stagione opera, dando nel 2016, ma sarà così anche per le due edizioni seguenti, una declinazione al canto, con particolare riferimento a Rossini e al triennio di celebrazioni ’16-‘18 a cui stiamo andando incontro.

A condurre l’orchestra saranno i direttori “di casa” della Rossini, Daniele Agiman, Roberto Molinelli e Noris Borgogelli, bacchette di lusso confermatissime e due direttori ospiti, Nicola Valentini e Francesco Ivan Ciampa. Di grande pregio anche gli altri solisti, Luca Bacelli e il mix italo-nipponico per l’8 marzo capitanato dal tenore Masahiro Shimba.

Michele Pertusi

Michele Pertusi

La programmazione si svilupperà su tre direttrici che ormai caratterizzano l’OSR: Rossini, il repertorio e il crossover. Quello dedicato a Rossini, con due concerti in stagione e altri in teatri storici italiani, permetterà l’incisione delle Sinfonie in un CD istituzionale per la città di Pesaro; su Rossini si esibiranno i Big 3 e ancora al cigno di Pesaro saranno dedicate le nuove commissioni affidate a Molinelli e al giovane Comitini, nel segno di una capacità creativa attuale che dal passato trae spunto.

Alle eclatanti composizioni di Dvorak e Britten il compito di soddisfare pienamente la quota del repertorio. Nel crossover, la scelta forte di proporre con la Rossini Pop Orchestra i Led Zeppelin, sarà sicuramente motivo d’interesse nazionale, infatti, questa sfida affidata a Molinelli affiancato da Claudio Salvi per concept e testi, non sarà solo un giusto tributo ad una band che resta ancora oggi riferimento imprescindibile, ma anche e soprattutto l’incontro tra le sonorità sinfoniche di un’orchestra e l’hard rock.

Il Maestro Roberto Molinelli

Il Maestro Roberto Molinelli

La “scuola va a teatro” sarà l’iniziativa di formazione dei giovani parallela a Sinfonica, con l’esecuzione delle prove generali di 5 dei 7 spettacoli proposti al mattino per le scuole. L’iniziativa ha ottenuto l’anno passato il record di presenze con 3.500 partecipanti e le prenotazioni già pervenute fanno supporre la ripetizione del risultato del 2015 se non un ulteriore aumento.

Particolarmente significativa sarà la serata del 12 febbraio in cui il primo violoncello dell’OSR sarà “eletto” a solista per il brano più importante nell’immaginario collettivo composto per tale strumento: il Concerto per violoncello e orchestra di Dvořák. Ciò rappresenterà il valore degli artisti di questo territorio che, nell’approdo a ruolo di protagonisti a fianco dello star system della musica, dimostreranno che Pesaro è eccellenza musicale non solo per il passato ma anche e fortemente per il presente e il futuro.

La stagione si conclude con un appuntamento che mette in evidenza le potenzialità solistiche di tutte le sezioni di un’orchestra sinfonica con l’esecuzione di uno dei capolavori della letteratura musicale del ‘900: la splendida Guida all’orchestra per i giovani di Britten, evento in collaborazione con il Conservatorio Rossini e che vedrà, affiancati ai professori dell’OSR, i migliori allievi dell’istituzione culturale più importante della nostra città.

Orchestra Sinfonica Rossini

Orchestra Sinfonica Rossini

Sinfonica ha collaborato e collaborerà in corso d’opera con: Atelier Musicale, prima agenzia artistica di riferimento (Pertusi, Bordogna e Valentini); la Fondazione Rossini, istituzione che collaborerà al progetto d’incisione del CD rossiniano; il Conservatorio Rossini, col quale si collaborerà nel concerto To the orchestra! che concluderà la stagione.

La stagione concertistica OSR l’anno passato ha potuto rendicontare una media di 471 spettatori paganti, risultato decisamente soddisfacente che ci ha spinto a continuare una politica di prezzi estremamente vantaggiosa che permetta al compito di diffusione culturale di trovare pieno appagamento.

Da mercoledì, 2 dicembre, partirà la campagna abbonamenti presso il botteghino del Teatro Rossini, piazzale Lazzarini, Pesaro, mentre dalla settimana successiva saranno messi in vendita i biglietti per i singoli concerti.

Abbonamenti
Posto di Platea e Posto di Palco I ordine e di II ordine € 70. 
Biglietti Concerto del 1 gennaio e del 22 aprile
Posto di Platea e Posto di Palco I ordine e di II ordine € 20 (€ 15 ridotto); Posto diPalco III ordine € 15 (€12 ridotto); Posto diPalco IV ordine € 8; Loggione € 5.
Biglietti Concerto del 29 Gennaio, 12 Febbraio, 26 Febbraio, 8 Marzo e 29 aprile
Posto di Platea e Posto di Palco I ordine e di II ordine € 15 (€ 12 ridotto); Posto di Palco III ordine € 12 (€10 ridotto); Posto di Palco IV ordine € 8; Loggione € 5. 
 
Riduzione per spettatori di età inferiore ai 29 anni e superiore a 65 anni e per gli studenti del Conservatorio. Saranno applicate riduzioni a gruppi appartenenti ad organizzazioni no profit rivolgendosi alla segreteria organizzativa (tel. 0721 580094). La biglietteria è aperta dal mercoledì al sabato dalle ore 17.00 alle ore 19.30 e nei giorni di spettacolo dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle ore 17.00 fino ad inizio spettacolo. Vendita online: una parte dei posti disponibili verrà messa in vendita on line; l’acquisto si può effettuare visitando il sito www.vivaticket.it.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>