Doppio “Monday Night” per la Vuelle: si comincia nella tana dei campioni feriti di Sassari

di 

20 novembre 2015

PESARO – Anche se manca più di un mese a Natale, le prossime due domeniche potrete trascorrerle ugualmente in giro per i negozi, alla ricerca del regalo giusto per il 25 dicembre. Senza quel rito settimanale che vi fa passare un paio d’ore in compagnia della Vuelle. Perché i ragazzi di Paolini scenderanno sul parquet per due lunedì consecutivi, lasciandovi la domenica libera.

Due match difficili (Sassari in trasferta, Cremona in casa) che potranno dire molto sul futuro della Consultinvest, in un campionato che sta confermando – turno dopo turno – il suo lento livellamento verso il basso. Dove le big stentano, lasciando in giro punti preziosi che avranno il loro peso la prossima primavera e dove l’assenza – per adesso – di una squadra materasso, coinvolge almeno sei-sette formazioni nella lotta per non retrocedere.

Vuelle-BrindisiUn anno fa, dopo sette giornate, le quattro big (Milano, Sassari, Venezia e Reggio Emilia) avevano già preso il largo, mentre in questo 2015 realtà come Pistoia e Trento stanno andando oltre le previsioni della vigilia e le due finaliste della stagione scorsa, vivacchiano a metà classifica, alle prese con una piccola crisi d’identità, che il doppio impegno settimanale non aiuta a risolvere in tempi brevi. Dodici mesi fa la Vuelle aveva lo stesso record attuale – 2 vinte, 5 perse – ed era in compagnia di Pistoia, Bologna, Capo D’Orlando e Varese. Ma c’era Caserta, con il suo zero nella casella vittorie, a tranquillizzare tutti, facendo slittare di qualche settimana i movimenti di mercato indispensabili per rinforzarsi. Corsi e ricorsi storici, perché anche in questo 2015, sono stati già individuati da tempo i punti deboli della Vuelle. Ma questa volta Pesaro è ultima da sette giornate consecutive e posticipare gli arrivi dei nuovi rinforzi sotto canestro, potrebbe costare molto caro.

La trasferta di Sassari non è proprio l’ideale per poter sperare di cogliere il primo successo fuori dall’Adriatic Arena. Anche perché il Banco di Sardegna è in cerca di un pronto riscatto, dopo la brutta sconfitta subita a Bologna. Battuta d’arresto che ha innervosito lo staff dei Campioni d’Italia, con presidente ed allenatore che hanno dato una bella strigliata ad un gruppo formato da giocatori di indubbio talento, ma che sta faticando più del previsto a trovare la giusta alchimia e le sconfitte in serie subite in Eurolega, anche con passivi pesanti, non aiutano a risalire la china.

Finora Sassari in casa, non è stata la schiacciasassi della scorsa stagione e dei cinque incontri disputati tra campionato ed Eurolega, ne ha vinto uno solo – tra l’altro al supplementare contro Cremona – la Vuelle spera che il momento d’impasse degli uomini di Sacchetti continui anche lunedì sera, lasciando aperto un piccolo spiraglio nel quale infilarsi per provare a portare via i due punti, ma se il Banco di Sardegna giocherà al proprio massimo, la differenza di valore tra i due organici non lascerebbe molte speranze di vittoria alla Consultinvest, che anzi potrebbe rischiare di subire il primo vero ventello stagionale. Attenzione, nonostante si giochi di lunedì sera, non sarà Sky a trasmettere l’incontro, ma il match andrà regolarmente in diretta su Rtv San Marino.

 

LA PARTITA DELLA SETTIMANA

BANCO DI SARDEGNA SASSARI (8 PUNTI) – CONSULTINVEST PESARO (4 PUNTI)

Lunedì 23 novembre – ore 20.30 – PalaSerradimigni di Sassari

Diretta televisiva su RTV San Marino – canale 93 del digitale terrestre.

 

L’AVVERSARIA DELLA SETTIMANA

Eyenga Darussafaka del Banco di Sardegna Sassari

Eyenga Darussafaka del Banco di Sardegna Sassari

Squadra che vince non si cambia, ma in Sardegna, nonostante il triplete della scorsa stagione, hanno deciso di rivoluzionare un roster che aveva dominato – almeno in Italia -, confermando di fatto il solo David Logan tra i big, in uno starting five rivoluzionato. Dove l’ala Brenton Petway non sta convincendo pienamente e dove il play ex Siena Marquez Haynes, sta faticando a far giocare ad alti ritmi, un Banco che, sotto canestro, può schierare una coppia di lunghi atletica come il congolese Eyenga e l’americano James Varnado.

Coach Romeo Sacchetti ama variare i suoi quintetti e dalla panchina può pescare a piene mani, cominciando dal croato Rok Stipcevic – che a Pesaro ha ancora tantissimi estimatori – e da Joe Alexander, uno dei candidati al premio di miglior sesto uomo dell’anno, ottava scelta assoluta nel 2008 in Nba, fermato troppo spesso da problemi fisici nel corso della sua carriera. Tanti minuti a disposizione anche per gli altri due reduci dalla scorso anno, con capitan DeVecchi e Brian Sacchetti che non fanno mai mancare il loro contributo, in un roster profondissimo, completato dal play D’Ercole, dalla guardia Matteo Formenti e dal veteranissimo Denis Marconato.

IL DUELLO CHIAVE

Trevor Lacey vs David Logan: Logan è uno dei tiratori più micidiali del campionato e lasciargli mezzo metro di spazio non è salutare, Lacey non avrà vita facile nella sua marcatura e dovrà essere abile in fase offensiva, aumentando il numero delle sue conclusioni e cercando di batterlo negli uno contro uno.

IL MOMENTO DELLA SQUADRA

Cosa fanno le formazioni che dopo sette giornate si ritrovano – magari anche inaspettatamente – in fondo alla classifica? Cercano di porre rimedio agli errori commessi nella costruzione della squadra, mettendo mano al portafoglio e ingaggiando nuovi stranieri, al posto di quelli che per i più svariati motivi, non hanno reso come da aspettative estive. Così in settimana, Cantù ha ingaggiato il portoricano Walter Hodge, playmaker di buon livello, con trascorsi in Eurolega, mentre Bologna ha firmato la guardia americana Courtney Fells, proveniente dalla formazione argentina del San Lorenzo – dove sta giocando Bernardo Musso – che dovrebbe prendere il posto di Pervadis Williams.

Kristjan Kangur

Kristjan Kangur

E in casa Consultinvest? Per adesso si resta alla finestra, in attesa dell’inizio della prossima settimana, quando si libererà dal suo contratto a gettone con il Baskonia Vitoria, l’estone Kristian Kangur, 33enne con cinque anni di esperienza in Italia, che corrisponderebbe perfettamente al profilo del giocatore che serve a questa Vuelle, ma dietro a Kangur ci sono almeno altre tre formazioni (una italiana) e non sarà semplice chiudere la trattativa, anche se dalla sua, Pesaro ha la possibilità di offrirgli un posto sicuro in quintetto – stessa situazione che aveva agevolato dodici mesi fa l’arrivo di Lorant – ma c’è la possibilità che ad un’eventuale asta, l’offerta biancorossa (20.000 $ lordi al mese?) risulti inferiore a quella delle altre squadre interessate ad accaparrarsi i servigi di questa ala grande non esplosiva, ma capace di non far mancare mai il suo contributo, sia in termini di punti che di rimbalzi. A fargli spazio eventualmente, sarà D.J. Shelton – che non vuole scendere in serie A2 e firmerà per una squadra tedesca – perché in casa Vuelle sembrano nutrire maggior fiducia nella crescita di Walker, anche se il canadese non ha ancora dimostrato di essere abbastanza scafato per il nostro campionato. Ma chi prenderebbe eventualmente il posto del buon Mo? Sfumata l’ipotesi Anosike, ancora fermo alle richieste di un mese fa, mai avviata la trattativa con Gani Lawal, che Milano ha messo fuori squadra e transerà il contratto con l’Armani, per approdare ad una formazione che disputa le Coppe, rimane sempre aperta la strada che potrebbe portare ad Ivanov, il cui contratto a gettone con Torino scade venerdì prossimo, anche se in casa Manital stanno meditando se confermarlo fino alla fine della stagione, sacrificando eventualmente un esterno per fargli posto nei dieci. Si potrebbe obiettare che l’eventuale coppia formata da Kangur ed Ivanov, possa essere carente di centimetri, ma spesso esperienza e muscoli sono più importanti del puro atletismo, discorsi prematuri in ogni caso, perché a Sassari sarà ancora la coppia Shelton-Walker a scendere sul parquet, anche se l’avventura di D.J. sembra essere giunta comunque al capolinea.

L’OTTAVA GIORNATA IN PILLOLE

Due i big match in programma, entrambi trasmessi sulle reti nazionali, cominciando dal consueto anticipo di mezzogiorno di Sky che vedrà di fronte Reggio Emilia e Trento, mentre la Rai alle 20.45, trasmetterà l’incontro tra Milano e Venezia. Tra le partite in programma alle 18.15, spicca una classicissima come Bologna-Varese, sfida interessante anche in chiave salvezza, come quelle tra Torino e Capo D’Orlando e Caserta con Cantù, mentre Avellino cercherà il suo terzo successo stagionale ai danni di Brindisi, in un’ottava giornata che si chiuderà lunedì sera, oltre che con il match tra Sassari e Pesaro, con la capolista solitaria Pistoia, attesa da una trasferta insidiosa come quella di Cremona.

I PROSSIMI TURNI DELLA CONSULTINVEST

Lunedì 30 novembre – ore 20.45: Consultinvest Pesaro – Vanoli Cremona

Domenica 6 dicembre – ore 18.15: Pasta Reggia Caserta – Consultinvest Pesaro

Domenica 13 dicembre – ore 18.15: Consultinvest Pesaro – Umana Venezia

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>