La Biesse stabilizza 80 precari: la soddisfazione di Rsu e sindacati

di 

20 novembre 2015

Biesse

Biesse

PESARO – La Biesse stabilizza 80 precari. Esultano la Rsu del gruppo e i sindacati.

Rsu Biesse e Fiom: bene la stabilizzazione di 80 precari

La Rsu del Gruppo Biesse e il segretario generale della Fiom Cgil Pesaro Urbino Marco Monaldi annunciano che è stato sottoscritto un accordo molto positivo all’interno del Gruppo Biesse che prevede, entro dicembre, la stabilizzazione di 80 lavoratori, attualmente impiegati con contratti a termine o interinali.

Il passaggio al contratto a tempo indeterminato riguarda 42 operai e 38 impiegati, 26 dei quali sono  ingegneri.

“Il Gruppo Biesse – sottolineano in una nota congiunta Rsu e Fiom – con questa stabilizzazione, ha dimostrato, in particolare con l’assunzione di ingegneri, la volontà di puntare sull’innovazione tecnologica, che come sindacato abbiamo sempre richiesto alle aziende per affrontare la sfida della crisi e mantenere i livelli occupazionali”.

“Ricordiamo che il Gruppo Biesse oltre ad essere uscito dalla crisi -concludono  Rsu e Fiom – in passato ha subito diversi ridimensionamenti, ma il segnale è molto positivo, sia sul piano dell’occupazione sia su quello economico”.

Il prossimo incontro con i vertici del Gruppo che produce macchine per la lavorazione del legno è fissato per il 14 dicembre per discutere delle prospettive 2016 mentre in un incontro successivo, fissato per marzo, si dovrebbe procedere alla stabilizzazione di altri 120 addetti.

SODDISFATTA ANCHE LA FIM CISL

“Nell’incontro del 19 novembre tra i sindacati Fim, Fiom, Uilm e il Gruppo Biesse si è sottoscritto un accordo con il quale l’azienda si impegna a stabilizzare 80 rapporti di lavoro a tempo indeterminato nel mese di dicembre 2015, di cui 31 operai e 8 impiegati prima con contratto di somministrazione e 11 operai e 30 impiegati precedentemente con contratto a termine.

La FIM CISL ritiene molto importante l’intesa raggiunta perché risponde ad una richiesta espressa più volte nel corso dell’anno. I risultati positivi realizzati in termini di volumi e di fatturato da parte del Gruppo Biesse hanno determinato un incremento occupazionale che al 30 di settembre è pari a circa 200 unità con contratti a scadenza in tutte le diverse unità produttive.

“In un contesto territoriale che ha subito fortemente la crisi e che ha visto perdere tanti posti di lavoro, – afferma Leonardo Bartolucci, segretario Fim Cisl Marche – l’aspetto occupazionale è sempre stato una nostra priorità sia nella difesa dei posti di lavoro che nella possibilità di contrattare nuove assunzioni. L’accordo sottoscritto in Biesse è sicuramente una bella notizia che credo sia giusto valorizzare perché, oltre all’incremento di occupazione determinatasi da settembre 2014, a partire dal prossimo dicembre una parte significativa di addetti sarà stabilizzata, mentre per gli altri saranno previsti successivi momenti di confronto con l’azienda sulla base dei futuri volumi produttivi e delle necessità organizzative aziendali”.

“Dopo questo importante risultato che valorizza le relazioni sindacali, rimane da perseguire l’obiettivo di modificare il riconoscimento economico dei lavoratori sulla professionalità, oggi a discrezione aziendale, con un sistema di partecipazione sindacale in cui possano essere definiti congiuntamente i criteri di meritocrazia e i bisogni formativi come possibilità alle quali tutti i lavoratori possano accedere”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>