Investe un capriolo di 30 chili sulla Montelabbatese e scappa… perché?

di 

24 novembre 2015

Capriolo abbattuto

Il povero capriolo abbattuto

PESARO – Abbatte un capriolo e scappa. E’ successo a Pesaro, precisamente sulla Montelabbatese, tra il distributore Piersanti e la rotatoria Berloni. La segnalazione arriva da Facebook, e dal gruppo Sei di Pesaro se… dove un membro – Raffaele Sicignano – ha scritto il seguente post corredato da foto:

“Stamattina, andando al lavoro, sulla Montelabbatese, tra il distributore Piersanti e la rotatoria Berloni, mi va l’occhio nel campo adiacente alla strada, scorgo una macchia scura, mi insospettisco, giro la macchina e torno indietro. A trenta metri nel campo, procedendo a bassa velocità, mi accorgo che quella macchia scura è un capriolo: una femmina adulta, ovviamente morta. So cosa fare in questi casi visto il mio volontariato! Mi fermo, chiamo il CRAAS, lo aspetto, e in una manciata di minuti arriva. Facciamo il recupero con tanto di fascetta di riconoscimento e verbale di intervento. La mia domanda è rivolta alla persona che lo ha investito: può capitare a chiunque, non è reato investire un animale, immagino che comunque abbia avuto anche un danno all’auto, visto che era un esemplare adulto di circa 30 chili. Vi ricordo che la Regione stanzia fondi per queste cose. Quindi, se succede, ci si ferma, anche se l’animale scappa (al 99% delle volte va a morire in un altro luogo). Abbiamo volontari con cani per il recupero. Bene o male l’animale si trova, viene aperto un fascicolo che finisce in Provincia con una richiesta danni. Mi sorge spontanea una domanda: era una persona? Comunque non voglio far polemica, ma solo informazione”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>