Per Denis Sansuini (Scelta civica) su Banca Marche c’è poco da gioire

di 

24 novembre 2015

Denis Sansuini

Denis Sansuini

Denis Sansuini*

PESARO – Leggendo i giornali di questi ultimi due giorni assistiamo, da parte delle istituzioni nazionali e regionali, ad un annuncio in pompa magna del salvataggio di Banca Marche avvenuto domenica pomeriggio a seguito di un decreto da parte del Consiglio dei Ministri… sinceramente non capisco dove si possano trovare le condizioni per gioire.

E’ vero, abbiamo ancora una Banca regionale (almeno fino a quando non si definirà l’acquisto da parte di un grande gruppo, magari europeo) che opera a livello nazionale, ma quanto ci è costato in termini economico-sociali?

La prima risposta è dolorosa: 40.000 piccoli azionisti e detentori di obbligazioni subordinate perdono TUTTO. Essi sono, per la quasi totalità, marchigiani e prossimi alla pensione o addirittura pensionati, che credendo nel rapporto fiduciario instaurato negli anni, dapprima con le Casse di Risparmio, poi con il consolidato rapporto direttore-cliente hanno continuato ad accumulare nel tempo piccole quote di azioni il cui capitale, costituito dai risparmi di una vita, se non addirittura dalla liquidazione, doveva servire a passare una vecchiaia un po’ più tranquilla dopo anni di duro lavoro.

La seconda, se possibile, è anche peggio: le Fondazioni motore trainante per il mondo sportivo e dell’associazionismo di fatto vengono depauperate di quasi tutte le loro quote in BDM, questo in sostanza significa che i “nuovi padroni” difficilmente avranno un occhio di riguardo per le esigenze del territorio. In compenso si troveranno una banca ripulita dai debiti creati da un super-direttore che chiedeva mille garanzie per rilasciare un piccolo mutuo ma nessuna garanzia per elargire milioni di euro.

Unica nota positiva, fin quando reggerà, la salvaguardia dei posti di lavoro dei dipendenti di BDM. Dico fin quando reggerà, perché non sono sicuro che chi è stato truffato con azioni e obbligazioni continuerà a essere ancora correntista.

Le magie della finanza… ci sarebbe da ridere se non ci fosse da piangere.

*Segretario regionale Scelta Civica Marche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>