Centro storico che cambia: inaugura “Settima fila”, la nuova destinazione per il locale di via Sabattini e il cortile comunale di Palazzo Ricci

di 

27 novembre 2015

PESARO – Pesaro avrà da lunedì la sua Osteria caffè e un nuovo giardino pubblico. Inaugura infatti il 30 novembre alle 19 il “Settima fila”, il ristorantino di via Sabbatini (vicino a palazzo Ricci) che propone cene, aperitivi e pause caffè e tè con una particolare attenzione alle materie prime, di stagione e a chilometro zero. I giovani gestori, scelti con gara pubblica, Michele Bracceschi e Luca Papperi sommelier, insieme ai due chef anche loro appena trentenni, servono un menù con dieci proposte tutte accuratamente preparate con prodotti di altissima qualità, con un piatto diverso al giorno in base alla stagione.

4 (2)Tra le prelibatezze, la degustazione di crudità di pesce e il crostone con spuma di baccalà mantecato. Gestiscono inoltre il cortile di palazzo Ricci risistemato per l’apertura con piante autoctone e materiali selezionati con cura. Si tratta di un giardino pubblico visitabile da tutti dalle 9 alla 18 d’inverno e alle 20 d’estate (l’entrata è accanto al Conservatorio Rossini ma si accede anche dall’interno del locale), dove nei mesi più caldi sarà possibile sorseggiare un caffè, gustarsi un aperitivo o semplicemente rilassarsi all’aria aperta.

2 (4)L’affidamento in gestione del locale e giardino di proprietà del Comune di Pesaro, vuole contribuire a rivitalizzare il centro storico,  promuovendo attività ricreative, enogastronomiche e musicali. Strategia già avviata con l’affidamento a soggetti esterni all’Amministrazione del Gra’ di palazzo Gradari e della piazzetta del San Domenico, di prossima inaugurazione. Si moltiplicano così le opportunità  di vivere il centro, tutto l’anno, ridando vita a palazzi e cortili di pregio storico e artistico che possono essere ammirati e frequentati dai cittadini di ogni età. Si producono inoltre positive ricadute economiche, sociali e culturali a beneficio dell’interna città e si valorizza Pesaro dal punto di vista turistico rendendola più attrattiva e ospitale.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>