Il bilancio della 19esima Colletta Alimentare. A Pesaro raccolte sabato 71 tonnellate di cibo

di 

30 novembre 2015

I responsabili del Banco Alimentare con i donatori di Ipercoop, Biesse e Esercito

I responsabili del Banco Alimentare con i donatori di Ipercoop, Biesse e Esercito

PESARO – Si è conclusa sabato sera, la19esima edizione della Giornata Nazionale della Colletta Alimentare (GNCA). In ben 456 supermercati nella regione Marche e 143 nella nostra provincia di Pesaro e Urbino (11.000 in tutta Italia), la Fondazione Banco Alimentare Marche Onlus ha coinvolto oltre 5000 volontari che hanno invitato a donare alimenti quali pasta, olio, tonno, pelati, legumi, alimenti per l’infanzia e altri a lunga conservazione.

Ecco i risultati della raccolta: a Pesaro  Kg. 71.341 di alimenti, pari circa il 2 % in più rispetto al 2014. Nelle Marche il dato di raccolta complessiva è Kg. 255.850, in tendenza col dato del 2014.

EUROSPIN_SOROPTIMIST

Colletta alimentare Eurospin e Soroptimist

Gli alimenti verranno distribuiti alle oltre 380 strutture caritative operanti nel nostro territorio regionale, come mense per i poveri, case di accoglienza, comunità terapeutiche, banchi di solidarietà, caritas, ecc., che aiutano più di 42.000 persone bisognose.

Il gesto della Colletta è realizzato grazie alla collaborazione di associazioni, federazioni, enti pubblici e privati, fondazioni e aziende: la Fondazione Banco Alimentare Marche Onlus coglie l’occasione per ricordare e ringraziare vivamente chi quest’anno per la prima volta ha scelto di fare il volontario nei supermercati, in particolare, un numeroso gruppo di socie del SOROPTIMIST e un gruppo di dipendenti della BIESSE GROUP.

Fra le collaborazioni consolidate quella dei soci del Rotary Club Pesaro “Gioachino Rossini”, i militari dell’Esercito Italiano con il 28 RGT Pavia di Pesaro, che si è attivato con una raccolta di alimenti interna, con i volontari nei supermercati e i mezzi militari messi a disposizione per il trasporto degli alimenti; le Poste Italiane, L’ANA (Associazione Nazionale Alpini), la Società S. Vincenzo De Paoli, ACEMA S.p.a., A.I.A.S (Associazione Italiana Assistenza Spastici), Coop I.R.S. L’Aurora, L’Imprevisto Cooperativa Sociale, Alluflon spa, Michelini Elettrodomestici, Pascucci Vivai, T41a Coopertiva Sociale, T41b Società Cooperativa Sociale, Zolfanelli Impianti S.r.l., che hanno dato un contributo determinante con  volontari e  mezzi di trasporto.

La giornata della Colletta è sempre un’esperienza di gratuità, condivisione e incontro che ha un valore educativo soprattutto per chi decide di fare il volontario, ma anche per chi dona una spesa al Banco. Sono tante le persone che colpiscono per la loro fedeltà al gesto che non è qualificato dalla quantità di cibo che viene donata ma dalla pienezza del cuore con cui si dona, dalla gratitudine e dalla luce che si vede brillare negli occhi dei volontari, stanchi ma sempre lieti e degli stessi donatori. Giovani, meno giovani, tutti animati dal desiderio di vivere l’esperienza del dono e della condivisione. A tutti va il più vivo ringraziamento della Fondazione Banco Alimentare Marche Onlus per la passione e la gratuità dimostrate nel giorno della Colletta. E non finisce qui. Infatti l’attività del Banco Alimentare prosegue, 12 mesi all’anno, ogni giorno. Con Siticibo, ad esempio, vengono raccolte dai volontari le eccedenze delle mense aziendali che vengono ridistribuite agli enti assistiti nell’arco della stessa giornata.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>