Outlet di Mondolfo, il consigliere Dellonti: “a favore perchè scelta armonizzabile con tutto il tessuto produttivo”

di 

1 dicembre 2015

Davide Dellonti*

SAN LORENZO IN CAMPO – In qualità di Consigliere Provinciale, nonché Sindaco di San Lorenzo in Campo, nel cuore della Valcesano, desidero intervenire sulla questione dell’approvazione nella seduta del Consiglio Provinciale del 26 Novembre scorso dell’atto ricognitorio relativo all’Outlet di Marotta-Mondolfo.

Innanzitutto l’atto approvato dal consiglio provinciale è soltanto un “atto di indirizzo” politico, necessario per la successiva variante al PTC Provinciale, che a parere unanime dei consiglieri dovrà essere fatta quanto prima, anche se sui tempi di approvazione eviterei facili trionfalismi. Il consiglio (assenti i sindaci di Pesaro, Fano, Montemaggiore ed Acqualagna) ha approvato all’unanimità la delibera, ma desidero riportare la mia dichiarazione di voto espressa in tale sede.

Davide Dellonti

Davide Dellonti

Mi sono espresso sì a favore, conscio delle probabili positive ricadute occupazionali nei comuni limitrofi e nella Valcesano, ma ponendo l’attenzione in modo particolare sulle misure di tutela ed attenzione nei confronti delle attività commerciali dei piccoli centri urbani e storici. La zona e tutta la vallata infatti sono formate da piccoli centri, con poche migliaia di abitanti, che riescono a tenere in vita i propri centri storici, volani imprescindibili per l’economia locale ed il turismo, grazie proprio alla presenza di attività commerciali ed esercenti.

Il mio voto favorevole al posizionamento di una grande struttura commerciali all’uscita del casello di Marotta è quindi legato alle azioni che mi auguro vengano adeguatamente ponderate e messe in campo al fine di armonizzare la nuova grande struttura con un tessuto produttivo e di commercio legato a logiche completamente differenti, ma che con l’impegno di tutti possono riuscire tranquillamente a coesistere e prosperare entrambe. Deve essere infatti a mio avviso condotta una adeguata ricerca ed “analisi costi-benefici” in termini occupazionali su tutta la Valcesano e comuni limitrofi, al fine di evitare che sì tanti posti di lavoro verranno creati, ma a discapito dell’impoverimento del tessuto commerciali che popola i nostri piccoli centri.

Il mio auspicio finale è che anche le piccole attività riescano a trarre giovamento da questo nuovo centro delle grandi firme, diversificando le loro attività e puntando su settorialità che non vadano in conflitto con i nuovi scenari che si verranno a creare. L’imprenditore e il commerciante oggi è chiamato infatti anche a questo.

* Consigliere provinciale e sindaco di San Lorenzo in Campo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>