La felicità possibile: dal 23 al 26 giugno torna a Fano Passaggi Festival

di 

3 dicembre 2015

passaggi

Passaggi Festival

FANO – La quarta edizione del Passaggi Festival della Saggistica si svolgerà a Fano nell’ultimo fine settimana del mese di giugno, da giovedì 23 a domenica. Rispetto alle ultime due edizioni estive, si registra un posticipo di una settimana. “Abbiamo deciso di allontanarci di qualche giorno dalla fine della scuola – spiegano gli organizzatori – così da permettere alle famiglie di programmare un week-end a Fano e consentire l’arrivo in città di un flusso più consistente di ‘turismo culturale’. Ringraziamo, anzi, l’assessore al Turismo e tutto l’ufficio Turismo del Comune per l’aiuto che ci stanno offrendo, non ultimo la promozione del Festival in un importante appuntamento fieristico a Milano”.

Oltre alla data, è stato anche definito dal comitato scientifico il tema dell’edizione 2016: “La felicità possibile”. Parlare di felicità di questi tempi può sembrare un azzardo, ma la motivazione del tema spiega le ragioni della scelta: “Il tempo che viviamo è segnato da opposte tensioni, nate dopo l’11 settembre e cresciute, almeno in Occidente, con la crisi economica del 2008 e con gli attentati del fondamentalismo islamico degli ultimi anni. Da una parte abbiamo un forte pessimismo, profondo, che non lascia spazio se non alla difesa, alla guerra, al confine. Dall’altra l’utopia che vagheggia mondi meravigliosi (ieri il comunismo, oggi l’islamismo radicale, ad esempio) e che si realizza in massacri e oppressioni di popoli interi. Da una parte l’impossibilità ad avvicinarsi all’altro, dall’altra, per dirla con Amos Oz, l’amore per il prossimo che diventa così forte che per salvare l’anima del prossimo, lo si uccide.

E se il muro e il confine sempre suscitano giuste ira e indignazione, spesso il ‘grande ideale’, la ‘suprema idea’, quella che condurrà a un futuro sicuramente migliore, sono invece abbracciati fideisticamente, anche se poi, come sosteneva Isaiah Berlin, i ‘grandi ideali’ si traducono immancabilmente nella pratica per cui ‘bisogna sacrificare la generazione presente per fare felici quelle future”.

In queste estreme tensioni, ci piace ragionare della ‘felicità possibile’, quella che possiamo conquistare con le nostre azioni quotidiane, quella che si basa sulla responsabilità individuale, quella che ha rispetto sempre dei diritti e delle ‘felicità’ altrui, quella che rifugge le utopie per ‘contentarsi’ del realisticamente possibile.”

Come nelle precedenti edizioni, il più grande evento italiano dedicato alla letteratura di riflessione, di informazione, di analisi, affronterà il tema della ‘felicità possibile’ da molteplici punti di vista: quello della politica, della religione, dell’economia, ma anche della cucina, della storia, delle scienze.

Passaggi Festival è realizzato con il contributo del Comune di Fano e della Regione Marche e della Fondazione Cassa di Risparmio di Fano, nonché di un nutrito gruppo di sponsor privati. Si avvale del patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e degli auspici del Centro nazionale per il Libro e la Lettura, prestigiosi riconoscimenti che testimoniano la rilevanza e la qualità della manifestazione. Da oggi, infine, sarà di nuovo attivo il sito www.passaggifestival.it.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>