Da Sansuini e Vezzali parte il progetto per tutelare i piccoli risparmiatori della “vecchia” Banca Marche

di 

4 dicembre 2015

Denis Sansuini

Denis Sansuini

Denis Sansuini*

PESARO – Con l’onorevole Vezzali abbiamo incontrato i rappresentanti del sindacato FABI Banca Marche Michele Desideri e Giuseppe Imperio, analizzando assieme le possibili soluzioni che si potevano prospettare a questo TSUNAMI economico che investe per lo più risparmiatori ignari che hanno l’unica colpa di “essersi fidati”.

Dopo aver deciso il da farsi, anche ascoltando l’opinione di professionisti del territorio, siamo corsi a Roma dove abbiamo illustrato tutto al nostro Segretario Nazionale nonché Sottosegretario di Stato al Economia ENRICO ZANETTI che ha condiviso i contenuti della stessa e, forte anche della sua profonda conoscenza in materia, nel giro di poche ore nella serata dì mercoledì, poco prima della mezzanotte, abbiamo messo a punto un sub emendamento alla Legge di Stabilità che consente il recupero fiscale del 26% fino ad un massimo di 50.000 euro.

Siamo ben lontani dal parlare di recupero totale delle perdite, ma a conti fatti, in questo momento, è l’unico modo per recuperare almeno in parte una cospicua quota delle somme perdute.

*Segretario regionale Scelta civica Marche

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>