Natale a Urbino: un lungo programma di iniziative, arte, presepi e mercatini in salsa rinascimentale

di 

4 dicembre 2015

URBINO – Urbino prepara un Natale 2015 ricco di mostre, ambientazioni rinascimentali, oggetti d’alto artigianato artistico, mercatini storici,  spettacoli per grandi e piccoli, danze, musica, gastronomia tradizionale e molto altro.  Dal 5 all’8 dicembre torna la Festa del Duca d’inverno e il Presepe rinascimentale vivente. Inaugurazione sabato 5 dicembre, alle ore 17.00, in Piazza della Repubblica.

Urbino piazza a Natale

Urbino piazza a Natale

Fra le novità del Natale 2015 , ricordiamo che dal 5 all’8 dicembre, e nei fine settimana successivi, l’Associazione Rievocazioni Storiche – Urbino Ducale organizza “Un chilometro di Natale“, “anDATA e ritorno“: circa un chilometro di passeggiata al coperto, quindi al riparo dal clima invernale, che da Piazza della Repubblica, segue il lungo porticato che conduce al Teatro Sanzio (con addobbi che faranno da guida al pubblico), si addentra nella Rampa di Francesco di Giorgio dove si trovano oggettid’artigianato artistico delle Marche,  e prosegue fino all’interno delle antiche Scuderie Ducali di Federico da Montefeltro, conosciute come la “DATA”. Qui troviamo le stamperie d’arte e i cibi d’eccellenza del territorio (dalle ore 10.00 alle 21.00). Ingresso a offerta.

A Urbino “Le Vie dei Presepi” – XV edizione: dal 5 dicembre 2015 al 6 gennaio 2016.  Quest’anno ci saranno più di 30 punti espositivi sparsi per la città: chiese, palazzi, suggestive cantine, vie, vicoli, vetrine dei negozianti si arricchiranno di tante e svariate natività per il mese che va dal 5 dicembre all’epifania.

Dal 2 dicembre 2015 al 22 febbraio 2016 si tiene a Urbino, nelle Sale del Castellare di Palazzo Ducale, la mostra ILARIO FIORAVANTI “Gloria in excelsis Deo”, curata dall’architetto Marisa Zattini. Una rassegna dedicata ad un corposo nucleo di opere in terracotta policroma sul tema natalizio, voluta da Vittorio Sgarbi, Assessore alla Rivoluzione, Cultura e Agricoltura del Comune di Urbino. La città si veste, così, ancor più “a festa” rendendo omaggio ad uno dei più originali protagonisti della scultura italiana del XX secolo.

E’ aperta a Urbino, dal 3 dicembre al 24 gennaio, nei suggestivi ambienti di Casa Raffaello e negli spazi della Data (Orto dell’Abbondanza), la retrospettiva dedicata a Andrea Di Marco, a cura di Umberto Palestini e Alberto Zanchetta.

Urbino, nell’Oratorio di San Giovanni Battista, dal 4 dicembre 2015 al 6 gennaio 2016, sono esposte delle incisioni e dei disegni provenienti   dall’Archivio dell’Associazione Kaus di Urbino.  Si tratta di bellissimi lavori realizzati da studenti e docenti dei corsi tenuti dall’Associazione a partire dal 2001.   Studenti e docenti i cui lavori sono stati fortemente inspirati dalla città di Raffaello.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>