“Sull’Outlet di Marotta è caduta la maschera di Pd e consiglieri”. L’affondo di Varotti

di 

4 dicembre 2015

Amerigo Varotti*

outletMAROTTA – L’ approvazione all’ unanimità da parte del Consiglio provinciale dell’atto di indirizzo del Comune di Mondolfo riguardante la creazione dell’outlet di Marotta e, ancora di più, il giudizio entusiasta del PD provinciale, lasciano l’amaro in bocca ed una rabbia difficile da contenere. Per quanto riguarda il PD provinciale: è la prima volta in trent’anni che assisto ad una plateale e pubblica difesa ed amore per la grande distribuzione da parte di un partito politico oltretutto utilizzando argomenti inesistenti e di bassissimo livello per giustificare l’aggressione al territorio ed alle piccole imprese del commercio che, finora, hanno garantito lavoro, occupazione e coesione sociale. L’outlet , secondo il PD provinciale , porterà – addirittura – vantaggi turistico occupazionali su tutto il territorio provinciale ed anzi – questa è comica – sarà la prima tappa di un percorso che porterà i turisti ad affollare i centri storici!!!! Ma che razza di film di quart’ordine hanno visto questi Signori per fare così ridicole affermazioni??? Oggi abbiamo comunque la certezza che il PD è contro i negozi di vicinato, contro la vita dei nostri centri storici ed a favore della cementificazione speculativa del territorio. Cosa che ovviamente faremo sapere a tutte le imprese della Provincia.

Amerigo Varotti, direttore provinciale di Confcommercio

Amerigo Varotti, direttore provinciale di Confcommercio

Riguardo ai Consiglieri provinciali che sono in gran parte Sindaci che localmente cercano il consenso di commercianti e loro associazioni: con il loro voto e soprattutto con il loro giudizio antistorico a favore di simili fallimentari strutture, con la volontà di accelerare l’iter procedurale per il via libera definitivo all’outlet , hanno oltrepassato il “Rubicone”  dichiarandosi a favore di un vecchio modello di sviluppo insostenibile dal punto di vista ambientale, sociale ed economico. E con questi Signori, nei loro Comuni, è terminata ogni forma di collaborazione. Non possiamo minimamente collaborare con chi professa scelte politiche ed amministrative che porteranno alla morte centinaia di attività commerciali e di posti di lavoro nei loro comuni. Altro che – ridicole – opportunità economiche, turistiche ed occupazionali!!! Infine rivolgo al Presidente Tagliolini, ora che ha gettato la maschera , di non andare ai Convegni di Lega Ambiente a parlare di “Un nuovo modello di sviluppo”.  Il suo modello di sviluppo e’ quello vecchio dell’outlet. Nemico dell’ ambiente , del territorio, del bene comune, del turismo e dei centri minori.

* Direttore Generale di Confcommercio Pesaro  e Urbino

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>