Lutto nel mondo della pallavolo, è morto Andrea Scozzese, presidente di Casal de Pazzi. Il cordoglio del Volley Pesaro

di 

10 dicembre 2015

Andrea Scozzese

Andrea Scozzese (foto tratta dal web)

PESARO – La società Volley Pesaro intera si unisce al cordoglio per l’improvvisa scomparsa di Andrea Scozzese, la Pallavolo e tutto lo sport italiano perdono un grande dirigente.

Il presidente del Volleyrò-Casal de Pazzi ha perso la vita in un tragico incidente stradale nei pressi di Scorzè dove si era recato per seguire un allenamento delle sue ragazze.

Nel corso degli anni Scozzese ha condiviso i suoi sforzi professionali, che ne facevano uno dei più stimati commercialisti della Capitale, con la grande passione per il volley.

Andrea lascia un segno indelebile nel mondo della pallavolo. Con lui alla guida il Volleyrò Casal de Pazzi è diventata un’eccellenza del settore giovanile italiano vincendo quattro scudetti in due anni con le formazioni femminili Under 16 e Under 18, e realizzando anche un impianto sportivo, il Pala Volleyrò, nella zona Casal de Pazzi, diventato un punto di riferimento per tante giovani pallavoliste.

La Fipav, per la sua grande passione e capacità manageriale, gli aveva affidato la presidenza del Comitato Organizzatore Locale dei Mondiali Femminili del 2014, compito che aveva assolto con grandissima professionalità e con risultati eccellenti. Nel 2010 aveva fatto parte del COL dei Mondiali maschili.

“Andrea lascia un vuoto incolmabile – il commento del Consigliere Federale Luciano Cecchi, profondamente turbato, fondatore del Casal de Pazzi che con Scozzese ha condiviso mille avventure sportive – Innanzitutto come amico e padre di famiglia, poi come dirigente sportivo. Il miracolo Volleyrò lo si deve soprattutto a lui. Speriamo che altri ne seguano l’esempio ma colmare il vuoto sarà davvero difficile”.

Andrea avrebbe compiuto 53 anni il prossimo 26 dicembre. Lascia la moglie Simona e le figlie Ludovica e Livia alle quali vanno le più sentite condoglianze.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>