Tutti gli appuntamenti del territorio aggiornati: entra e scopri cosa c’è oggi

 

 

Ogni martedì, San Pietrino Summer Street

PESARO – Dopo il successo della prima edizione 2016, torna anche quest’anno il “San Pietrino Summer Street“, l’appuntamento infrasettimanale nel cuore del centro storico.

SanPietrinoTutti i martedì, dal 6 giugno a settembre, dalle 18 in poi, la suggestiva e piacevolissima piazza Toschi Mosca, dove si trovano i Musei Civici, diventerà un piccolo salotto all’aperto per un aperitivo o una cena informale. E ad arricchire l’evento ci sarà una colorata cornice: il Craft Market, 15 stand con espositori vintage, artigiani e creativi. In programma tanti appuntamenti a tema per intrattenere il pubblico. Tutti i martedì gli allievi del liceo artistico Mengaroni faranno ritratti a chi vorrà posare per loro. Ogni primo martedì del mese ci saranno invece gli artisti di strada. Il 6 giugno, giorno dell’inaugurazione, sarà la volta dei trampolieri. Il secondo martedì del mese sarà dedicato alla cultura con presentazioni di libri ed eventi; martedì 13 giugno, alle 18.30, ci sarà l’illustrazione dell’edizione 2017 della Mostra Internazionale del Nuovo Cinema. Il terzo martedì sarà tutto per i laboratori per  bimbi e adulti (il 20 giugno “Green in a box”, laboratorio di giardinaggio). In programma anche una sfilata di gioielli di Della Rovere. “Gli appuntamenti del martedì – sottolinea Luca Bartolucci assessore al Dialogo – sono un’occasione per turisti e cittadini per  trascorre una serata diversa. I promotori, la Casetta Vaccaj, Il Furgoncino, un brand di altissima qualità tra gli ambulanti, Della Rovere e Arte Suave Tattoo Shop, rappresentano eccellenze del territorio per la loro capacità di accogliere e di innovare.”

San Pietrino Summer Street proporrà dunque aperitivi, cene e dopo cena a cura della Casetta Vaccaj e de Il Furgoncino con i suoi gustosissimi panini. Il tutto condito con appuntamenti e attività, ad ingresso libero e gratuito, all’insegna della creatività e dell’imprenditoria giovanile, per promuovere una sana aggregazione e un colorato divertimento. Per favorire la partecipazione, dalle 18 alle 24, piazza Mosca e via Mazzolari, saranno inoltre  solo pedonali.

L’iniziativa è promossa dall’associazione Stramonio di Pesaro in collaborazione con Casetta Vaccaj, Il Furgoncino, Della Rovere, Arte Suave Tattoo Shop e il patrocinio del Comune di Pesaro. Info: fb San Pietrino Summer Street, associazionestramonio@gmail.com 0721 69201.

 

Ogni giovedì,”Street Food Cavour, mangiando sotto le stelle”

PESARO – Dall’8 giugno torna “Street Food Cavour, mangiando sotto le stelle“. Quest’anno sarà all’insegna della musica. Latino americano, rock, pop, jazz, soul, blues, tango argentino, pizzica salentina. Tutte le sere, la rassegna proporrà quattro ore di musica. Ogni giovedì ci saranno due concerti, uno alle 20.30 nell’area nord (in fondo a via Cavour), e uno alle  22.30 nell’area sud (parte iniziale di via Cavour, subito dopo iI Centro Arti Visive Pescheria). Si esibiranno ben 26 gruppi musicali.

Giovedì 8 giugno, in occasione dell’inaugurazione, ci saranno le Rimmel che chiuderanno anche l’evento il 31 agosto. Tutti i giovedì inoltre, dall’8 giugno al 31 agosto, in via Cavour, chiusa al traffico, ci sarà street food per tutti i gusti, a cura degli esercenti. Per i bimbi inoltre zucchero filato, maghi e saltimbanchi. Ci saranno anche le esibizioni delle scuole di ballo della città (alle 22.15 nell’area nord) e un gruppo folcloristico salentino che proporrà la pizzica (all’inizio della via). La direzione artistica è a cura di Rocco Bratta. Dunque dall’8 giugno, tutti i giovedì via Cavour è in festa, dalle 19,30 a mezzanotte e mezza. L’iniziativa è organizzata dai commercianti di via Cavour con il sostegno della Confcommercio e il patrocinio del comune di Pesaro.

via Cavourfoto“Via Cavour ha una caratteristica importante – ha sottolineato Daniele Vimini assessore alla Vivacità – è il primo caso, e il più longevo, di organizzazione dal basso, per iniziativa degli operatori, senza un progetto calato dall’Amministrazione.” “E’ passata una mentalità della comunità – ha aggiunto Vimini -, di unire una via con un tema trasversale la gastronomia di qualità. Una riconoscibilità che ne ha determinato il successo così come la scelta della musica. Street Food Cavour aprirà questo weekend che è quello della ½ Notte Bianca dei Bambini (9,10,11 giugno www.mezzanottebiancadeibambini.it).” “Per noi inoltre – ha concluso Vimini – via Cavour è diventata un’area strategica della città. Il Centro Arti Visive Pescheria sarà uno dei luoghi della Mostra Internazionale del Nuovo Cinema, riservato ai dibattiti. Il 7 luglio inizierà poi la mostra di un artista italiano, Nicola Samorì, tra i più apprezzati al mondo. Infine quest’anno, gli uffici della Mostra Internazionale del Nuovo Cinema da Roma si trasferiranno a Pesaro, proprio al Centro Arti Visive Pescheria. Un’opportunità per legare la prossima edizione di Street Food Cavour al tema del cinema, ma anche farlo diventare un contenuto per tutti i 12 mesi.”

Ecco il programma musicale completo di Street Food Cavour:

Giugno

giovedì 8

le Rimmel ore 22.30 area sud

Perry Booghie ore 20.45 area nord

giovedì 15

Hot Licks ore 22.30 area sud

Micro Band ore 20.45 area nord

giovedì 22

Miami & Groovers ore 22.30 area sud

i Balusk ore 20.45 area nord

giovedì 29

Orange Lem ore 22.30 area sud

i Red & Bluesers ore 20.45 area nord

luglio

giovedì 6

Wodka Roulette ore 22.30 area sud

gli Easy ore 20.45 area nord

giovedì 13

Trio Vichi ore 22.30 area sud

Senso Unico ore 20.45 area nord

giovedì 20

Tribute to David Bowie ore 22.30 area sud

No Biggie ore 20.45 area nord

giovedì 27

i Soulfix ore 22.30 area sud

Met Acustica ore 20.45 area nord

agosto

giovedì 3

Tribute to Beatles ore 22.30 area sud

i Rio ore 20.45 area nord

giovedì 10

gli Easy ore 22.30 area sud

Del Norte ore 20.45 area nord

giovedì 17

Tribute To Pink Floyd ore 22.30 area sud

Lady Perbacco and B&B ore 20.45 area nord

giovedì 24

Di Palo in Frasca e i Tessuto Boysore 22.30 area sud

gli Armedietore 20.45 area nord

giovedì 31

Xanax ore 22.30 area sud

le Rimmel ore 20.45 area nord

 

 

Da venerdì 4 a mercoledì 9 agosto The Magic Castle Gradara 2017

GRADARA – Lo splendido borgo di Gradara è pronto per la partenza delIa IV edizione dell’evento più atteso dell’estate: venerdì 4 agosto torna The Magic Castle Gradara 2017 che fino al 9 agosto affascinerà grandi e piccini con un programma ricco di novità dal respiro internazionale. Organizzato dalla Proloco di Gradara e con la riconfermata direzione artistica dell’attore Marcello Franca, The Magic Castle Gradara prende vita nella splendida cornice del rinomato borgo marchigiano: il cartellone dell’evento vedrà susseguirsi tra le vie e le piazze di Gradara tanti artisti provenienti da tutto il mondo. Gradara si trasformerà in un mondo favoloso dove incontrare fantastiche creature e personaggi di un mondo incantato. Spettacoli e concerti dal vivo, artisti di strada e di teatrodanza, performers, funamboli, maghi e artisti circensi per sei giorni accoglieranno ed incanteranno i bimbi e le loro famiglie trasformando il borgo in un racconto ricco di emozioni dal tardo pomeriggio fino a mezzanotte.

“Le prime tre edizioni hanno ottenuto un enorme successo di pubblico –racconta Marcello Franca, direttore artistico dell’evento– e ancora una volta abbiamo voluto proporre un ricco programma dal respiro internazionale con spettacoli straordinari di artisti che spaziano dalle arti sceniche a quelle visive, con una particolare attenzioni ai giovani talenti che affascineranno con la loro passione e professionalità. Il tema di questa edizione è dedicato al racconto, creato proprio dalle emozioni vissute a The Magic Castle Gradara 2017, per regalare un ricordo speciale a grandi e piccini“.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Programma 2017: tra i tanti appuntamenti speciali di quest’anno sono da segnalare, per la prima volta a The Magic Castle Gradara, i fantastici Funamboli di Slackline Bologna, le emozioni da film che si potranno vivere con The Green Show e i Leoni Danzanti di Italy Lion And Dragon Dance. Grande ritorno dei giganteschi Draghi degli olandesi Close Act, ormai parte integrante di questo magico appuntamento estivo, le creature bioluminescenti di eVolution Dance Theater, senza dimenticare gli enormi Insetti di M.R. Image Theater. Ma il ricco programma prevede ogni giorno tantissimi spettacoli che coinvolgeranno ogni angolo del borgo di Gradara: le Acrobazie di Fekat Circus, la Famiglia Mirabella, MagdaClan Circo, Afro Jungle Jeegs, la Cucina Errante di Claudio&Consuelo, gli stravanganti Morks, Kalofèn, Assuntarosaria Criscuolo, Silvana Pirone, Silvestro Sentiero, le Due e Un Quarto, le illusioni di Josè Ramos, Alberto Vio, Mattia Sannicandro, Alex Ballarini e Teatronero, la musica di Zastava Orkestar, Futhark, Tupa Ruja, Nicola Corsinovi, Pata Pata Clown, Teatro dell’Aleph, le danze di H.O.P.E. For Dance, Mira e Paolo; si potranno ascoltare le storie di Coppelia Theatre, Gilet & Salopet, Teatro dei 5 Quattrini, Le Baobab, 7/8 Chili, far volare la fantasia con Accademia della Moda, duellare con i Sarvas…e tante altre sorprese.

Da sabato 12 a lunedì 14 agosto, a Urbino, la 36esima Festa del Duca

URBINO – Dal 12 al 14 agosto Urbino veste i preziosi abiti della corte per la XXXVI edizione della Festa del Duca – Sipari Rinascimentali con Teatro di Corte, musiche e danze antiche, Tornei e Giochi storici, Laboratori per bambini, fuochi d’artificio rinascimentali e tanto altro per ricordare lo splendore nella storia e nelle arti del Montefeltro.

Per la XXXVI edizione dei Sipari Rinascimentali A.R.S. Urbino Ducale presente grandi novità per fare memoria degli splendori del Montefeltro, tra queste la rassegna ad hoc Teatro di Corte a Palazzo Ducale. Come succedeva ai tempi del Duca Federico quando la città – Palazzo apriva i suoi saloni per accogliere arti e artisti, per tre giorni le opere di Shakespeare, Boccaccio e Dante animeranno gli ambienti più prestigiosi della dimora ducale.

Alessio Boni inaugurerà la XXXVI edizione della Festa e la rassegna portando in scena in esclusiva per Urbino “Sonetti d’Amore … e brani d’Amleto” di Shakespeare (11 agosto), David Riondinointerpreterà dal Decameron di Boccaccio Bocca baciata non perde ventura” (12 agosto) e Claudio Tombini si cimenterà con letture di Dante in “La Comedia dell’Inferno” e “Vita Nova” (13 e 14 agosto).
La rassegna si arricchisce con momenti musicali e coreografie di danza (ore 11.00 e 18.00) e una serie di docu-video tematici su Ronconi, Pasolini e Sanguineti che anticipano gli spettacoli.

Dal 12 al 14 agosto il centro storico di Urbino rivivrà secondo i modi e i costumi quattrocenteschi:locande, antichi mestieri, mercati rinascimentali, giullari, mangiafuoco, musici che si esibiranno per le piazze e vie della città. Non mancherannorievocazioni storiche e i tornei amati dal Duca Federico: il Gioco dell’Aita, sfida di forza e destrezza tra nobili e popolani, praticata nei tempi di non belligeranza, oggi tra i 15 giochi storici riconosciuti dal MiBACT e  il Torneo degli Arcieridella Compagnia Feltria Aquile Ducali.
Il ritmo incessante dei Tamburi Ducali annuncerà i momenti principali delle giornate, mentre la Caccia al Teshorror mostrerà un’altra prospettiva, quella più nascosta e misteriosa, del centro storico.
Sempre più spazio per i più piccoli con un programma dedicato: laboratori per scoprire e conoscere giochi antichi e dimenticati, spettacoli di burattini, magia e giocoleria. Il Palazzo Ducale accoglierà nelle sopralogge il laboratorio di Pittura all’uovo a cura della maestra Monica Ugoccioni (16.00-18.00),  mentre la Corte sarà la sede di Ballar Cortese, laboratorio per conoscere la danza rinascimentale, disciplina ritenuta un mix tra arte e scienza, simbolo di raffinatezza e regalità.

FESTA DEL DUCAIl biglietto di Festa e Teatro di Corte permette la visita di: Centro storico, Cortile di Palazzo Ducale, ingresso ridotto a Galleria Nazionale delle Marche, Casa di Raffaello, Oratori di San Giovanni e San Giuseppe.

Appuntamento atteso e immancabile dell’estate urbinate, la Festa del Duca – Sipari Rinascimentali 2017 è un’iniziativa culturale che, anno dopo anno si rinnova, affascinando visitatori e turisti in un connubio di storia, tradizione ed arte nella città marchigiana simbolo di perfezione rinascimentale.

ORARIO PER IL PUBBLICO: 12 – 13 – 14 agosto 2017 dalle 10.00 alle 24.00;
ore 10.00 apertura mercato rinascimentale, mercato artistico d’oggi e fiera del duca;
ore 10.00 apertura campo d’armi e laboratori;
ore 11.00 e 19.00 apertura osterie e giardini rinascimentali
ore 15.00 apertura mercato storico

INGRESSO CITTA':
Ore 10.00 – 22.30
Biglietto € 5,00 – prevendita www.ciaotickets.com (ingresso gratuito 0-18 anni): visione gratuita di tutti gli spettacoli, tornei storici, rievocazione storica, il Gioco dell’Aita, partecipazione a tutti i laboratori in programma. Riduzione ingresso per Galleria  Nazionale delle Marche, Casa di Raffaello, Oratorio di San Giuseppe e San Giovanni.
FESTA DEL DUCABiglietto per spettacoli Teatro a Corte a Palazzo:
Sonetti d’amore…e brani di Amleto: € 18,00
Bocca baciata non perde ventura: € 15,00
La Commedia dell’Inferno: € 15,00
Abbonamento 3 spettacoli: € 35,00 + prevendita
Prevendita: www.ciaotickets.com

RIFFA DEL DUCA: biglietti negli esercizi commerciali cittadini

MANIFESTAZIONE PROMOSSA DA: A.R.S. Urbino – Associazione Rievocazioni Storiche Urbino Ducale

IN COLLABORAZIONE CON: Città di Urbino
CON IL PATROCINIO DI: Regione Marche, Comunità Montana Alto e Medio Metauro, E.R.S.U.

DIREZIONE FESTA DEL DUCA: Maria Francesca Crespini

CONSULENZA STORICA E REGIA RIEVOCAZIONE: Rosanna Cipriani Saltarelli, Andrea Serafini

COSTUMISTA, COORDINAMENTO E REGIA CORTEI: Flavio Di Paoli

ALLESTIMENTI E MERCATI STORICI: Pietro Barsotti e Monica Ugoccioni

SEGRETERIA E COORDINAMENTO: Erica Brodi,Beatrice Giannotti, Martina Buccarini
COLLABORAZIONI

Sezione arcieri: Associazione Aquile Ducali

FESTA DEL DUCASezione allestimenti: Alberto Crinelli, Andrea Serafini, Martina Buccarini, Marina Cristino, Tomas Bartolucci, Cristina Gresta, Simone Ceccaroli, e Commercianti del centro storico

Sezione mercato artigianato artistico: Beatrice Giannotti

Sezione gastronomia: Ristoratori di Urbino

Gioco dell’Aita: Surano Dario – Valmetauro Titan Rugby di Urbino

Speaker: Giuseppe Biancalana

 

Da sabato 12 a domenica 20 agosto l’arte all’aperto della Gavardiana

PESARO – Dopo aver ‘ripreso vita’ nel 2015, dal 12 al 20 agosto torna la Gavardiana, la storica manifestazione d’arte che ha animato ininterrottamente l’estate pesarese dal 1963 al 1988. Promosso e organizzato dall’Assessorato alla Bellezza del Comune di Pesaro e dal Consiglio di Quartiere 1-Centro Mare, in collaborazione con Macula-Centro Internazionale di Cultura Fotografica e lo scultore Carlo Mari, l’evento anima il cuore del centro tra via Gavardini e le corti di Palazzo Mazzolari Mosca e Gradari.

Una rassegna decisamente ‘plurale’, che dà spazio a più di 50 artisti di diverse generazioni invitati ad esporre le loro opere di pittura, scultura, ceramica e fotografia. Novità di quest’anno, la partecipazione di alcuni giovani incisori di AIIA (Accademia Internazionale di Incisione) e del gruppo ‘Artisti dell’animo’ – pazienti del Dipartimento di Salute Mentale della struttura residenziale di Pesaro – presente con una collettiva di pittura allestita nello scalone di Palazzo Mazzolari Mosca.

LOCANDINA 2017Quella della Gavardiana è una lunga e gloriosa storia. Il progetto nasce a Pesaro nel 1963 su iniziativa del gruppo ‘Il Camaleonte': tra i suoi esponenti, Claudio Cesarini, Emma Corvo, Franco Fiorucci, Mili Alfideo, Paola Ranocchi, Francesco Romoli e un giovanissimo Massimo Dolcini. Aperta a tutti gli artisti, per molti anni questa grande esposizione collettiva costituì un punto di riferimento fondamentale della vita culturale cittadina, dando agli autori più giovani la possibilità di confrontarsi con maestri più affermati e col numeroso pubblico che ogni estate, ad agosto, affollava la piccola via Gavardini piena di quadri e sculture.

La mostra inaugura sabato 12 agosto alle 18.30 nella corte di Palazzo Mazzolari Mosca e sarà visitabile fino al 20, tutti i giorni con orario 18.30-23.30

Due gli appuntamenti che arricchiscono il progetto espositivo. Giovedì 17 agosto alle 21, nello scalone di Palazzo Mazzolari Mosca,  il gruppo ‘Artisti dell’animo’ presenta una lettura di poesie attraverso le voce di Thomas Vitali. Venerdì 18 agosto, dalle 18 alle 20, nella corte di Palazzo Mazzolari Mosca, un laboratorio di disegno creativo con Daniele Cataudella per bambini e adulti.

 

Fino a mercoledì 30 agosto, Vespri d’Organo a Cristo Re

PESARO – La XIV edizione del festival organistico  internazionale dei Vespri d’organo a Cristo Re si svolgerà a Pesaro dal 2 luglio al 30 agosto. La rassegna si avvale della direzione artistica dell’organista Giuliana Maccaroni ed è organizzata dall’associazione Vespri d’organo a Cristo Re e dalla parrocchia di Cristo Re, con il patrocinio e la collaborazione dell’assemblea legislativa delle Marche, dell’assessorato alla Bellezza del Comune di Pesaro, dell’Ufficio scuola dell’Arcidiocesi di Pesaro, dell’ Amat,  del Rof, del  Fai, della Mostra internazionale del Nuovo Cinema e della Prefettura di Pesaro e Urbino.

Nella foto l'assessore Daniele Vimini, Giuliana Maccaroni direttore artistico,  Laura Guidelli, Pierfranco Marini presidente  di Vespri d'organo

Nella foto l’assessore Daniele Vimini, Giuliana Maccaroni direttore artistico, Laura Guidelli, Pierfranco Marini presidente di Vespri d’organo

Dieci saranno gli appuntamenti del Festival, come sempre caratterizzato dalla varietà delle proposte. Si alterneranno serate con recitazione, affidata all’attrice pesarese Lucia Ferrati, la proiezione di un film muto accompagnata da improvvisazioni organistiche e serate esclusivamente musicali in cui l’organo risuonerà da solo o affiancato da strumenti antichi o moderni.

La novità assoluta dell’edizione 2017 del Festival è rappresentata dalla collaborazione con il Fai: domenica 2 luglio, alle 16.30 ci sarà infatti una passeggiata di arte e musica nel centro di Pesaro che rappresenterà un’anteprima del Festival. Gli ospiti avranno la possibilità di visitare i luoghi e gli strumenti musicali usati per i concerti dei Vespri, sia nell’edizione di quest’anno, che in quelle passate. La passeggiata inizierà dunque alle ore 16.30 nella chiesa di Cristo Re, per poi proseguire in Cattedrale, nella chiesa dell’Annunziata, fino alla chiesa del Nome di Dio. Durante il pomeriggio si visiteranno le chiese in cui verrà offerto un breve momento musicale, preceduto da un’accurata descrizione dell’organo. La passeggiata si concluderà con un aperitivo offerto agli ospiti. Altra grande novità dell’edizione di quest’anno dei Vespri è rappresentata dalla location dell’ultimo concerto del 30 agosto che avrà luogo nello splendido Salone Metaurense della Prefettura.

Verrà portato un organo da concerto a canne, costituito di 3 tastiere e moduli smontabili e trasportabili, visto che nel Salone non è presente lo strumento. Il titolo della serata sarà infatti “Un organo dove l’organo non c’è”. Si tratterà di un evento unico nel suo genere, che si avvarrà della presenza  di Paolo Oreni, organista virtuoso e talentuoso, nonché progettista dell’organo smontabile chiamato Wander.

La serata inaugurale del festival sarà mercoledì  5 luglio, nella Chiesa di Cristo Re. Come è ormai tradizione da diversi anni verrà proiettato un film muto. Quest’anno vedremo “I dieci comandamenti”, uno dei più grandi successi del muto. Il film fu girato nel 1923 da Cecil De Mille. La proiezione sarà a cura del Cineclub Shining e verrà accompagnata dalle improvvisazioni di Ferruccio Bartoletti. L’improvvisazione non sarà un sottofondo alle immagini ma una vera e propria performance e realizzazione sonora del movimento e dei dialoghi, nei molteplici aspetti emotivi che caratterizzano le scene e i singoli personaggi. Il film, che costò alla produzione più di un milione e mezzo di dollari, è spettacolare  nelle scene di massa e ha alcune parti girate sperimentalmente in Technicolor, ma soprattutto presenta invenzioni tecniche ed effetti speciali molto innovativi per l’epoca, come le acque che si separano, le riprese subacquee degli egiziani che annegano nel Mar Rosso e il testo dei Dieci Comandamenti in sovraimpressione su un vulcano in eruzione.

Le serate di lettura e musica, affidate a Lucia Ferrati saranno incentrate su due personaggi estremamente attuali: Madre Teresa di Calcutta e Gandhi. “Quanto meno abbiamo, più diamo” è il titolo dell’appuntamento su Madre Teresa, il 26 luglio, nella Chiesa di Cristo Re. La Ferrati darà voce alla “piccola matita nelle mani di Dio”, così si definiva l’umile suora proclamata santa da Papa Francesco il 4 settembre 2016. L’accompagnamento musicale alle parole di madre Teresa sarà affidato a due artisti eccezionali: la organista russa Natalia Rakhmatulina e il baritono Joseph Lia, proveniente da Malta. La serata su Ghandi sarà mercoledì 9 agosto, sempre a Cristo Re, dove la Ferrati leggerà alcune pagine tratte dagli scritti autobiografici del Mahatma in un appuntamento che avrà per titolo “Non ho nulla di nuovo da insegnare al mondo. La verità e la non violenza sono antiche come le montagne”. L’accompagnamento musicale sarà affidato a Matteo Imbruno, organista della Onde Kerk di Amsterdam.

L’organo solista sarà protagonista delle serate del 12 e del 19 luglio a Cristo Re con i“Percorsi romantici” di Adriano Falcioni, organista della Cattedrale di Perugia e “Un romantico giro del mondo” con il tedesco Hartmut Siebmans.

Come è ormai tradizione, il giorno di Ferragosto i Vespri si trasferiranno nella Cattedrale dedicata all’Assunta per un concerto di organo e trombone. L’originale duo sarò formato da Alessandro Bianchi e Mauro Piazzi. Il 23 agosto ci sarà il concerto nella splendida chiesa del Nome di Dio, dove è presente uno degli organi più antichi delle Marche, realizzato da Antonio Pace nel 1631. La serata sarà animata dall’ensemble“Anima e corpo” formata da Nicola Procaccini (organo), Giovanni Bellini (tiorba) e Gabriele Pro (violino). Si tratta di giovani e promettenti musicisti italiani e questo è un segno che il Festival vuole dare sempre un’opportunità di espressione anche ai giovani talenti. Il grande finale dei Vespri sarà il 30 agosto al Salone Metaurense del Palazzo Ducale  con l’organista Paolo Oreni. Tutti i concerti inizieranno alle 21.15. L’ingresso è libero.

Gli organi. Il repertorio musicale del Festival risulta in perfetta armonia con le architetture e gli strumenti musicali presenti negli edifici. Lo strumento della Chiesa di Cristo Re è il grande organo Mascioni del 1906, premiato all’Esposizione Universale di Milano, agli inizi del ‘900 e ubicato, fino al 1975 all’Auditorium Pedrotti del conservatorio Rossini. Le caratteristiche fonico- timbriche rendono questo strumento unico nel suo genere e particolarmente adatto a essere utilizzato, oltre che per il servizio liturgico, per una più vasta attività musicale di tipo concertistico, con particolare riferimento al repertorio romantico e sinfonico. La Cattedrale custodisce un altro grande e prezioso organo Mascioni, del 1969. La chiesa del Nome di Dio conserva un meraviglioso organo barocco opera, probabilmente unica, dell’organaro marchigiano Antonio Pace del 1631.

E’ possibile consultare il sito: www.vespridorgano.it

 

Fino al 6 settembre, carrellata di band pesaresi in concerto sul palco della Palla di Pomodoro

Ecco il programma di band musicali che si alterneranno nelle sere d’estate sul palcoscenico della Palla di Pomodoro

giovedì 22 giugno

News Muse Tribute

Mercoledì 28 giugno

Chiara e Azzurra

Le Strade & Joe Castellani

Mercoledì 5 luglio

Supertele Cartoon

Martedì 11 luglio

Rock You Soul

La Davide Pagnini BandMercoledì 12 luglio

Maniglioni Antipanico

Mercoledì 2 agosto

Soul Fix

Mercoledì 9 agosto

Bad Moon Circus

Martedì 29 agosto

3Steps

Mercoledì 6 settembre

Duo Ex Machina

Oams

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>