Candele a Candelara, l’ennesima edizione record

di 

13 dicembre 2015

Candele a CandelaraCANDELARA – Chiusura col botto per Candele a Candelara. La XII edizione si conclude oggi con altri numeri da record. Confermate gli 8mila visitatori attesi alla vigilia e gli oltre 60 pullman nell’ultima delle otto giornate di questo 2015 cui si aggiungono i quasi 4mila visitatori di ieri e altri 30 bus turistici. Anche se i numeri ufficiali degli ingressi saranno resi noti martedì prossimo nel corso di una conferenza stampa, si può già parlare di un successo senza precedenti per la festa italiana dedicata alle candele. Ad ogni edizione il counter dei visitatori cresce infatti sensibilmente, nonostante le evidenti difficoltà ricettive del piccolo borgo medievale che ha costretto in più di una occasione gli organizzatori a bloccare gli ingressi per la troppa affluenza.

Che Candele a Candelara abbia raggiunto una dimensione nazionale è cosa nota da tempo. Ora il problema è quello di arginare, ed in qualche modo contingentare, le richieste che arrivano dalle agenzie di tutta Italia.

“Anche in questa edizione – dice il direttore artistico Piergiorgio Pietrelli – abbiamo dovuto bloccare gli ingressi in più di una occasione. Per non parlare dei bus non autorizzati che hanno cercato di raggiungere Candelara ma che, sprovvisti di pass, sono stati provvidenzialmente fermati”.

Candele a Candelara, inoltre si sta trasformando in un volano di promozione straordinario. Grazie ai tanti pullman e camper che hanno raggiunto il territorio per visitare la festa delle candele, anche Pesaro e Mombaroccio hanno potuto beneficiare dell’effetto traino di Candelara.

Sono stati tre weekend pieni, soprattutto quello dell’Immacolata, graziati anche dal meteo che ha consentito il regolare svolgimento di tutte le giornate della festa. Grande successo per il mercatino natalizio con gli oggetti dell’artigianato e le candele di ogni forma e dimensione. Ma successo anche per le tante, tantissime animazioni programmate. Gli otto giorni della festa hanno visto protagonisti soprattutto i bambini che, grazie alle tante iniziative del Villaggio di Babbo Natale, hanno potuto vivere momenti indimenticabili.

Gettonatissimi come sempre i due spegnimenti programmati della luce elettrica: alle 17.30 e alle 18.30 con i successivi spettacolari giochi pirici ed il lancio in cielo delle mongolfiere illuminate.

Un particolare plauso l’organizzazione lo rivolge all’Ami per l’impeccabile servizio di navette da e per Pesaro; alla protezione civile e ai vigili urbani. Tutti impegnati per la migliore riuscita possibile della manifestazione.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>