Carloni al vicesindaco di Pesaro: “Chi è causa del suo mal…”

di 

13 dicembre 2015

Mirco Carloni

Mirco Carloni

PESARO – “Non è mio costume esultare per la sconfitta del Comune di Pesaro, tantomeno dell’amministrazione Ricci verso la quale provo stima per alcune sue capacità. Tuttavia la Regione Marche ha sbagliato le procedure sin dall’inizio, forse dettate dalla fretta o dalla troppa arroganza. Il sottoscritto in tempi non sospetti, ben prima che Vimini ne parlasse, come proprio dovere di consigliere regionale aveva sottolineato che, nel rispetto dei regolamenti e dello statuto, la procedura attivata, nonché la legge che costituiva norma transitoria, avrebbe configurato una illegittimità rispetto alla legge nazionale DelRio, fatta dal governo che Vimini sostiene”.

Così Mirco Carloni, capogruppo regionale di Area Popolare, risponde a Vimini, vicesindaco di Pesaro. “La procedura corretta – continua – sarebbe stata quella di consultare i cittadini di Mombaroccio in via preventiva. Fin dall’inizio il sottoscritto aveva segnalato questa incongruenza e aveva detto in modo ufficiale che bisognava rispettare tale norma. Non avendolo fatto, oggi vedere le sceneggiate a cui stiamo assistendo è fuori luogo, anche perché a rimetterci saranno i cittadini che in qualche modo sono stati tirati per la giacca da una parte o dall’altra. Il sottoscritto non ha mai partecipato ad alcuna una assemblea pubblica per incitare nessuno e non ha mai fatto della politica una tifoseria, anzi mi appartiene uno stile ben diverso e molto istituzionale. Con questo stesso stile ho sottolineato anche informalmente al presidente Ceriscioli che la strada intrapresa era sbagliata. Se si fosse dato ascolto probabilmente oggi saremmo in una situazione assai diversa ed si avrebbe avuto un parere preventivo da parte dei cittadini secondo quanto previsto dalle norme nazionali . Quindi chi è causa del suo mal, Vimini, pianga se stesso”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>