Darth Vader “a zonzo” per Pesaro, ma nessuna Guerra Stellare. E’ lo “spot” di Popsophia 2016

di 

14 dicembre 2015

PESARO – Darth Vader gironzola per Pesaro con il suo esercito di cloni. Non è l’ennesima trovata del geniale regista del nuovo episodio di Star Wars, J.J. Abrams, ma l’idea di Popsophia, il festival del contemporaneo che dal 14 al 17 luglio, con il sostegno dell’Enel, tornerà in città con un tema caro ai fan della saga Guerre Stellari, “Il ritorno della forza”. In attesa del programma di quest’estate, Popsophia anticipa l’uscita del nuovo film di Star Wars con un cortometraggio ambientato proprio nella città di Pesaro. A vestire i panni degli Stormtrooper e di Darth Vader Luca Beltrami, Mattia Ciprianetti, Andrea Gordini e Matteo Pernisa, del Fan Club Empira Star Wars di Ravenna.

Molti i curiosi che il mese scorso hanno assistito all’insolita sfilata in Piazza del Popolo, dove è stata girata la prima scena del cortometraggio: uno Stormtrooper, nella classica armatura bianca, si avvicina a un bambino che tiene in mano il programma di Popsophia.  A fare da sfondo alla “caccia al Jedi” del nero comandante Vader i luoghi più significativi della città. Dalla Palla di pomodoro al teatro Rossini fino a Rocca Costanza, eletta da ormai quattro anni a cittadella della pop filosofia.

Questo slideshow richiede JavaScript.

«Vogliamo presentare il festival rendendo omaggio all’opera di Lucas. – ha detto Lucrezia Ercoli, direttrice artistica di Popsophia – L’idea del cortometraggio gioca con la mitologia di Star Wars, una saga cinematografica che ha influenzato tutta la cultura pop degli ultimi decenni». Filosofia, musica e adesso anche cinema in casa Popsophia. Dopo l’ensemble musicale Popsound che l’anno scorso si è esibito al fianco dei grandi nomi della filosofia, lo staff del festival si arricchisce di un giovane team di sceneggiatori e registi. Il progetto porta la firma della giovane regista Colette Pacini laureata in Film & Broadcast Production presso la London Metropolitan University. All’aiuto regia il pesarese Matteo Petrillo, già noto per la web series ispirata al mondo di Harry Potter “Alphard”. Con il supporto tecnico del direttore della fotografia Francesco Lari.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>