Contributi regionali a favore della famiglia: ecco i requisiti

di 

15 dicembre 2015

 

PESARO – I Comuni dell’Ambito territoriale sociale (Pesaro, Vallefoglia, Gabicce Mare, Gradara, Mombaroccio, Monteciccardo, Montelabbate, Tavullia) ricordano che sono previsti contributi regionali in favore della famiglia per il superamento di situazioni di disagio sociale economico.

Si tratta di interventi per nuclei familiari

A. composti anagraficamente unicamente da una donna sola (senza altri componenti) in stato di gravidanza, nella condizione di non coniugata ovvero separata legalmente/divorziata/vedova; con un valore ISEE pari o inferiore ad euro 10.000,00;

B. con un numero di figli pari o superiori a tre di cui almeno due a carico ai fini IRPEF; con un valore ISEE pari o inferiore ad euro 13.000,00;

C. composti anagraficamente unicamente da un solo genitore (senza altri componenti), nella condizione di non coniugato ovvero separato legalmente/divorziato/vedovo, con uno o più figli di cui almeno uno minore; con un valore ISEE pari o inferiore ad euro 10.000,00.

DESTINATARI – REQUISITI

Destinatari dei contributi sono tutte le persone fisiche:

· aventi residenza legale, da almeno un anno alla data del 1° gennaio 2015, nei territori dei Comuni dell’Ambito Territoriale Sociale n. 1;

· in possesso dei requisiti di ammissibilità sopra specificati posseduti per quanto attiene:

– la lettera A) al momento di presentazione dell’istanza di contributo;

– le lettere B) e C) per almeno sei mesi ed un giorno nell’anno 2015;

· che non abbiano diritto ai benefici erogati allo stesso titolo ai sensi di altre leggi regionali o statali di settore nell’anno 2015.

(Si indicano ad esempio quali benefici economici allo stesso titolo tutte le misure di sostegno alla maternità di cui al Decreto Legislativo 26 marzo 2001, n. 151 e successive modifiche ed integrazioni; tutte le misure di sostegno a nuclei familiari con tre figli o più figli in particolare l’assegno mensile per il nucleo familiare con tre figli minori ai sensi dell’art. 65 della legge 449 e s.m.i, ect…)

I richiedenti il contributo sono tenuti a presentare, in allegato alla domanda, l’attestazione dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) corredata dalla Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) del proprio nucleo familiare ai fini del calcolo del valore ISEE a norma del D.P.C.M. 159/2013.

Termini e modalità di presentazione della domanda

La richiesta di contributo, redatta su apposito modulo predisposto dall’Ambito Territoriale Sociale n. 1, accompagnata da copia fotostatica di un valido documento di identità e corredata con la documentazione richiesta, dovrà pervenire, nei rispettivi orari di apertura al pubblico.

ENTRO IL 14 GENNAIO DELL’ANNO 2016

· per i cittadini residenti nel Comune di Pesaro: presso l’Ufficio Protocollo – “Sportello Informa&Servizi” – Largo Mamiani n. 11;

· per i cittadini residenti nei Comuni di: Gabicce Mare, Gradara, Mombaroccio, Monteciccardo, Montelabbate, Tavullia, Vallefoglia presso gli Uffici Protocollo dei propri Comuni di residenza

Per informazioni rivolgersi ai Servizi Sociali del Comune di residenza dell’ATS n. 1.

Dove reperire i modelli di domanda

· per i cittadini residenti nel Comune di Pesaro sul sito web del Comune: www.comune.pesaro.pu.it o negli orari di apertura presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) – Sportello Informa&Servizi – Largo Mamiani n. 11 – e-mail: urp@comune.pesaro.pu.it  ;

· per i cittadini residenti nei Comuni dell’ ATS n. 1 sui siti istituzionali dei Comuni di Gabicce Mare, Gradara, Mombaroccio, Monteciccardo, Montelabbate, Tavullia, Vallefoglia o negli orari di apertura presso gli Uffici dei Servizi Sociali.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>