A tavola ai Musei Civici con le fasce più disagiate della città. E’ il cenone solidale del Capodanno pesarese

di 

16 dicembre 2015

PESARO – Il comune rivoluziona la cena dell’ultimo dell’anno per i senzatetto e i più deboli. «L’idea – annuncia il sindaco Matteo Ricci – è portare per la prima volta la solidarietà in uno dei luoghi più belli della città». Il sindaco ci sta lavorando con Daniele Vimini e Sara Mengucci, ma la sede prescelta è quella dei Musei Civici. Con l’abbinamento senza precedenti tra cultura e sociale: «Nel posto più bello e prezioso che abbiamo siederanno al tavolo, indicativamente, cento persone che vivono situazioni di disagio insieme ad altri pesaresi che vorranno festeggiare il capodanno tra solidarietà e bellezza».

PesaroNelCuoreGià partita la macchina organizzativa, con la mobilitazione delle associazioni cittadine in prima linea su povertà e inclusione sociale. Tra cui Gulliver, Bambini di Simone onlus, Caritas, Città della Gioia, Croce Rossa, Uisp, Labirinto, Work Restart, Casa Tabanelli, Protezione Civile, Banco Alimentare e Auser. «Per molti sarà la prima volta ai Musei Civici. Per questo, prima della cena, è in programma una visita guidata delle opere esposte nella struttura. Il messaggio è che la volontà solidale di una comunità può sposarsi con la cultura». Previsti sottofondo musicale e spazio per bambini. «Chi vorrà, poi, potrà aspettare la mezzanotte in piazza». Il costo della cena è di 30 euro (15 euro per i bambini). Il ricavato sarà devoluto per i progetti del Comune a sostegno della famiglie bisognose. Per informazioni: 3286143200 (Andrea Boccanera).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>