Taekwondo, in Germania i maestri Zazzaroni, Pasquini e Girometti tengono alto il nome di Pesaro

di 

18 dicembre 2015

SINDELFINGEN (Germania) – La E.T.U. (European Taekwondo Union) ha incluso nel calendario ufficiale l’edizione europea del famoso Hanmadang che si svolge tutti gli anni in Corea del Sud. L’occasione è stata il 30esimo Torneo Intenazionale Park Cup 2015 che si è svolto in Germania, a Sindelfingen, il 5 e 6 dicembre scorsi. Un evento che ha visto la partecipazione di atleti provenienti da 16 Paesi differenti, compreso il fortissimo Afghanistan.

Ad un evento così importante non poteva mancare il Taekwondo WTF coordinato dal maestro Maurizio D’Oriano. Con una pattuglia decisa a farsi valere, composta di esperti maestri – Rodolfo Pasquini e Merino Girometti, entrambi 7° dan, e il pesarese Federico Zazzaroni, 6° dan – ha portato il Taekwondo CSEN ai massimi livelli.

I rappresentanti hanno gareggiato nelle Poomsae, ovverosia le gare tecniche, ottenendo risultati esaltanti: Pasquini oro nella categoria over 60, Girometti oro nella categoria under 59 e Zazzaroni argento nella categoria under 49.

Mentre Pasquini ha mantenuto la posizione, con una seconda manche esaltante il maestro Girometti è risalito al primo posto dalla quarta posizione conquistata al primo turno. Speciale menzione deve essere riservata al maestro Zazzaroni, che con due manche di altissimo livello, e solo per 0,1 punti si è fermato alle spalle di Michael Bussman, attuale vicecampione del mondo, bronzo ai mondiali 2013 e oro ai mondiali 2011 e 2010.

Il trio ha poi concluso aggiudicandosi anche l’oro nella categoria Team, facendo salire il nostro Paese al terzo posto a squadre nel settore poomsae, dopo Gran Bretagna e Germania.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>