Tutto facile contro Piombino, per la Pesaro rugby sarà un Natale col primato sotto l’albero

di 

20 dicembre 2015

Joauhari e Battisti: Pesaro Rugby

Joauhari e Battisti: Pesaro Rugby

PESARO – Vacanze di Natale da prima della classe. La Pesaro rugby, dopo Livorno, si sbarazza anche dell’Union Tirreno per 43-14 conquistando la certezza del primato nel girone con una giornata di anticipo. Una partita che i giallorossi mettono in cassaforte in soli venti minuti, tanti bastano per realizzare le quattro mete che gli danno la garanzia del successo con tanto di punto di bonus. La differenza la fa il gioco alla mano e il sostegno sempre puntuale dei pesaresi. Al 3° è bravo Villarosa a bucare la difesa e da qui ne nasce un’azione che porta Campagnolo a segnare alla bandierina. Poco più di dieci minuti e con un’azione nata da una maul, è il giovane under 18 Piccioli ad andare a schiacciare alla bandierina. Al 17’ inizia invece lo show  di Jaouhari, metaman di giornata con ben quattro mete. La prima nasce da una percussione di Maccan, Cecconi è pronto nel sostegno e bravo a servire la terza che va a schiacciare. Tre minuti più tardi la seconda meta di Jaouhari che si fa trovare ancora una volta pronto a sostegno di Panzieri. Con quattro mete già realizzate, Pesaro si siede e al 27’ la prima delle due mete del Piombino. Pesaro nonostante sia padrone del gioco si innervosisce e resta in 14 per un giallo a Ballarini. Nonostante l’uomo in meno ecco la quinta meta prima dello scadere del primo tempo, con una bella azione alla mano, Gai, Cecconi, di nuovo Gai e Jaouhari che va a schiacciare la sua terza meta personale. La gara è chiusa da un pezzo e il secondo tempo è una girandola di cambi, con Pesaro comunque superiore in tutte le fasi di gioco. Fra i pesaresi c’è ancora voglia di far bene e al 10’ del secondo tempo è Nardini il più lesto a raggiungere l’ovale calciato avanti e a schiacciare in meta. L’Union ha poco da chiedere a se stessa, ma a cinque minuti dalla fine riesce a trovare la seconda meta con Dello Russo. Sembra finita, ma resta ancora il tempo per Jaouhari di coronare la sua domenica da sogno. Al 40’, finito nel ruolo di terza centro, da una mischia chiusa poco dopo la metà campo, raccoglie l’ovale, parte sulla chiusa si disfa di tutti gi avversari e va a schiacciare per il 43-14 definitivo.

PESARO RUGBY – UNION TIRRENO 43-14
PESARO RUGBY
: Piccioli, Nardini, Piccioli (20’ st Bottari), Gai, Villarosa, Babbi (10’ st Biagetti), Panzieri, Ballarini Tommaso (10’ st Cardellini), Scavone (10’ st Sanchioni), Cecconi, Jaouhari, Campagnolo (25’ st Curuzzi), Battisti, Maccan, Casoli (5’ st Giunti), Galdelli (15’ st Riccardi) All. Ballarini Ernesto
UNION TIRRENO: Daddi, Pisani, Ghini, Ferretti, Latinelli, Volpi, Paladini, Catta, Pallotta, Danzi, Pizzi, Dello Russo, Di Iorio, Dominici, Satta All. Bezzini A disp. Cilembrini, Lupi, Fiorino, Oretti, Batini, Lavista
ARBITRO: Imbriaco (Bologna) Guardalinee Gargamelli (Pesaro), Gatta (Pesaro)
MARCATORI: 3’ m Campagnolo tr Babbi, 15’m Piccioli, 17’ m Jaouhari tr Babbi, 20’ m Jaouhari tr Babbi, 27’ m Pallotta tr Daddi, 40’ m Jaouhari tr Babbi, 2T 10’ m Nardini, 35’ m Dello Russo, 40’ m Jaouhari

Altri risultati

Firenze  – Arezzo 37-15, Livorno – Florentia 20-24

Classifica

Pesaro 35, Arezzo 24, Livorno 19, Firenze 1931 19, Union Tirreno 17, Florentia 16

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>