Il Natale dei marchigiani: sì ai regali ma a meno persone… lo dice un sondaggio

di 

21 dicembre 2015

Oltre l’80% dei marchigiani farà regali per Natale. Ma gli acquisti saranno ponderati, sobri e all’insegna dell’utilità. Dopo l’impennata di inizio 2015 frena la fiducia dei consumatori: il 27% cercherà di spendere anche meno dell’anno scorso riducendo il numero dei destinatari dei regali e concentrandosi sulla cerchia dei familiari.

Le previsioni per il 2016 rimangono all’insegna dell’ottimismo per economia italiana ed europea ma permane preoccupazione per la propria situazione personale.
Sigma Consulting nel suo ultimo rapporto Osom analizza le previsioni di spesa per le festività di Natale.

Nell’ambito dell’Osservatorio Sociale sugli Orientamenti dei Marchigiani (OSOM), l’istituto pesarese di studi socio-economici Sigma Consulting ha sondato l’opinione dei marchigiani sui comportamenti di spesa per i regali di Natale.

Natale dei marchigiani sondaggio

Secondo il campione interpellato, l’84% dei marchigiani è pronto far trovare ai propri cari una sorpresa sotto l’albero. Rispetto al Natale 2014, però, solamente il 14% sarà più generoso mentre il 27% spenderà meno stringendo (un po’) i cordoni della borsa; la spesa per regali rimarrà invece stabile per il 59% dei cittadini.
Tra i marchigiani che non faranno regali (16%) il 58% dichiara problemi economici; il 27% invece afferma di non condividere l’aspetto consumistico del Natale, il 24% non ha voglia o tempo a disposizione, mentre il 10% non ha proprio l’abitudine di fare regali.

Sebbene la stragrande maggioranza dei marchigiani (86%) preveda di fare regali più o meno allo stesso numero di persone dello scorso anno, nel 2015 si denota una leggera riduzione anche nel numero dei destinatari dei doni: l’11% dei rispondenti ha deciso di contrarre le spese diminuendo il numero dei riceventi. Si attesta invece al 3% la quota di “generosi” che faranno regali a più persone rispetto al passato Natale.

A chi saranno indirizzati i doni? Il 31% dedicherà un pensiero ad amici e familiari, il 67% gratificherà invece solamente la famiglia e un residuale 2%, al contrario, indirizzerà i propri regali solamente ad amici.

Natale dei marchigiani sondaggio

Sigma Consulting ha inoltre analizzato quali tipologie di regali andranno per la maggiore. Il 71% degli interpellati è deciso a fare un regalo “utile”, il 34% guarderà all’”economicità”, il 21% punterà su un regalo “tradizionale”, percentuale simile a quella di chi invece virerà su un qualcosa di originale (22%). Un 3% di cittadini spera invece di far felici amici e familiari con prodotti artigianali fatti in casa. Il 23% dei marchigiani ha inoltre confidato agli intervistatori di Sigma Consulting che durante il Natale 2015 utilizzerà regali riciclati.

Natale dei marchigiani sondaggio

“La congiuntura delle feste natalizie del 2015 – osserva Alberto Paterniani direttore ricerche di Sigma Consulting – si inserisce in uno scenario di medio- lungo periodo in cui la fiducia dei consumatori, in ripresa da fine 2013, ha subito un arresto. La voglia di tornare a spendere è grande ma le preoccupazioni per la propria situazione personale tarpano le ambizioni di acquisto di molti marchigiani che auspicavano una rapida e positiva ripresa del pil italiano“.

Secondo Sigma Consulting, infatti, l’incertezza per il futuro è ancora ben presente. Benchè le attese a 12 mesi per l’andamento dell’economia italiana ed europea sembrano in crescita, l’Osservatorio registra una riduzione della quota di coloro che si aspettano miglioramenti in merito alla propria situazione personale.

La ricerca è stata condotta intervistando 800 cittadini residenti nelle Marche (600 interviste telefoniche e 200 interviste web su www.sigmaconsulting.biz/community) statisticamente rappresentativi di tutta la comunità regionale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>