A San Lorenzo in Campo un teatro aperto tutto l’anno. La grande stagione del Mario Tiberini

di 

11 gennaio 2016

SAN LORENZO IN CAMPO – Un teatro aperto tutto l’anno, una stagione lunga ben 12 mesi. Sale l’attesa nel centro laurentino per la stagione di prosa in partenza il 20 gennaio, promossa dall’amministrazione comunale in collaborazione Amat. Proprio nel centro laurentino scatterà e si chiuderà la stagione teatrale provinciale. Quattro spettacoli che s’inseriscono in una programmazione ricchissima e variegata. L’Amministrazione guidata dal giovane sindaco Davide Dellonti ha trasformato il meraviglioso teatro comunale “Mario Tiberini” in un contenitore di straordinaria vivacità. La stagione di prosa va ad impreziosire un programma di notevole qualità che spazia dalla musica alla cultura, da spettacoli comici a quelli dialettali, con anche, stage, workshop, incontri e proiezioni. Quello da poco in archivio è stato un anno straordinario al Tiberini, che ha ospitato tra gli altri ospiti prestigiosi come il regista Marco Risi, il pianista di fama internazionale Sandro Ivo Bartoli, lo sceneggiatore Riccardo De Torrebruna, oltre al Premio Lirico Internazionale “Mario Tiberini”, evento di altissima qualità a cura dell’Associazione Musicale Tiberini, che quest’anno festeggerà le “nozze d’argento”.

Il palcoscenico del teatro Tiberini di San Lorenzo in Campo

Il palcoscenico del teatro Tiberini di San Lorenzo in Campo

E il 2016 è partito nel migliore dei modi. Tutto esaurito per le due date del concerto che ha visto esibirsi musicisti e band di San Lorenzo in Campo, all’interno del più ampio progetto “Paese della Musica”.
Con la stagione di prosa, sarà attivato il progetto Scuola di platea, presso le scuole superiori di Pergola, per avviare gli studenti e gli insegnanti interessati alla visione degli spettacoli in programma presso il teatro Tiberini.

San Lorenzo grazie al nostro impegno – sottolinea il sindaco Davide Dellonti – sta vivendo da oltre un anno un periodo di grande fermento e vivacità culturale. Il nostro obiettivo di un teatro aperto tutto l’anno, spazio per iniziative variegate è stato assolutamente raggiunto. Abbiamo instaurato importanti collaborazioni e avuto ospiti di fama nazionale e internazionale che hanno attirato pubblico da tutta la provincia e non solo. Anche per il 2016 il programma è di straordinaria qualità. La stagione di prosa, con attori e compagnie di altissimo livello, sarà arricchita con tanti appuntamenti che siamo convinti riusciranno a soddisfare tutti i gusti. Sarà un altro anno all’insegna della musica, svilupperemo l’ambizioso progetto “Paese della Musica”, e degli altri linguaggi, e non mancheranno eventi di grande prestigio”.

Si partirà mercoledì 20 gennaio alle 21.15, con “Delirio a due”, anticommedia di Eugène Ionesco. Regia e interpretazione, scene e costumi Elena Bucci e Marco Sgrosso; produzione “Le Belle Bandiere”, in collaborazione con Regione Emilia Romagna, Provincia di Ravenna, Comune di Russi. In questo straordinario, piccolo capolavoro del Teatro dell’Assurdo i ridicoli battibecchi di Lui e Lei sono accompagnati dal controcanto ossessivo di una guerra civile che infiamma, al di fuori del nido protetto, dove si consuma la vacua, tragicomica esistenza della coppia. Per il progetto Scuola di platea, incontro con Elena Bucci e Marco Sgrosso presso la sala dell’oratorio l’Aquilone alle 18.30, In collaborazione con Il Liceo Scientifico “G. Torelli”, sede di Pergola.

Si proseguirà lunedì 22 febbraio alle 21.15, con “Cyrano De Bergerac” di Edmond Rostand, con Jurij Ferrini e gli attori della Compagnia Jurij Ferrini. “Attraverso Cyrano, – scrive Jurij Ferrini – Edmond Rostand si rivolgeva, secondo il ricordo del figlio Maurice “ad una generazione senza più alcuna fede. I giovani che ascoltavano i colpi inferti all’animo di Cyrano, e che si consolavano con il suo pennacchio, erano già i condannati del 1914”. Rostand diede loro la forza di morire senza disperarsi. Non potendo impedire che morissero da martiri, gli diede il coraggio di essere eroi; ed è per questo che Cyrano de Bergerac è qualcosa di più di una commedia eroica in cinque atti: essa è un vero e proprio inno romantico al valore”. Nella sua carriera di attore e regista Jurij Ferrini ha saputo destreggiarsi tra autori classici e moderni, spogliando puntualmente degli orpelli ogni messinscena, per restituire i testi nelle loro scarna e pungente nudità. La sua cifra stilistica gioca su una recitazione cinematografica, agile ma incisiva, mentre sotto la sua attenta direzione, gli interpreti si muovono all’interno di spazi popolati da pochi elementi scenografici insieme funzionali e simbolici. Per il progetto Scuola di platea, incontro con la Compagnia Jurij Ferrini presso la sala dell’oratorio l’Aquilone alle 18.30, in collaborazione con Il Liceo Scientifico “Torelli”, sede di Pergola.

Teatro Tiberini di San Lorenzo in Campo

Teatro Tiberini di San Lorenzo in Campo

Il terzo appuntamento della stagione di prosa, venerdì 11 marzo alle 21.15. Al Tiberini l’ “Iliade, L’ira, la vendetta, la pietà” da Omero. Nell’estrema attualità dell’opera di Omero, Luca Violini propone “L’Iliade”, suggestiva lettura teatrale in tre tempi sull’epopea di Achille durante la guerra di Troia. Violini è una delle più importanti e note voci nel panorama del doppiaggio cinematografico, documentaristico, pubblicitario, televisivo e radiofonico nazionale. In qualità di speaker è la voce de La7, HSE24 e dei canali Yacht & Sail, Marco Polo, Lei, National Geographic, Leonardo, Caccia e Pesca, Focus, Sky uno, Sky arte, Crime Investigation, e dell’Istituto Luce, per la realizzazione di trailers, comunicati, documentari, speaker sponsor e promo. La sua è la voce di numerosi attori tra cui Dolph Lundgren, Chazz Palminteri, Bruce Payne, Ron Silver, James Russo, Daniel Baldwin, Steven Seagal, nonché di molti personaggi dei cartoni animati tra cui The Mask, Tommy e Oscar, Scemo più Scemo, Ranma, Hercules, Wakfu, Sam il pompiere, Garfield. Attualmente è la voce, nella serie poliziesca in onda su RaiTre “Squadra speciale Vienna” di Carl Ribarski, uno dei due poliziotti protagonisti, poi di Don Celso nella telenovela “Il Segreto” e del Capitano Olmedo in “Cuore ribelle”, in onda su Canale5; di entrambe le telenovela è anche direttore del doppiaggio. Per il progetto Scuola di platea, incontro con Luca Violini nella sala dell’oratorio l’Aquilone alle 18.30, In collaborazione con il Liceo Scientifico “Torelli”, sede di Pergola.
L’ultimo appuntamento, sabato 9 aprile alle 21.15, con il progetto speciale: A tempo d’opera. Il “Tiberini” ospiterà “La favola di Orfeo ed Euridice”: concerto in forma scenica per strumenti, canto e voci recitanti. Musiche di Christoph Willibald Gluck, libretto di Ranieri de’ Calzabigi, con Rie Horiguchi, mezzosoprano Orfeo, Sara Zhazitova, soprano Euridice, Mariami Gogbershvili, soprano Amore, e il Quartetto Internazionale d’Archi diretto da Salvatore Francavilla. Francesca di Modugno, Cristian Della Chiara voci recitanti; mise en éspace Inga Balabanova, direttore Artistico International Opera Studio, Pesaro. L’opera immortale di Gluk riproposta in forma scenica, in un solo atto, come concerto per strumenti, canto e voci recitanti. Per gustarsi la magica storia di Orfeo e Euridice impreziosita dalle incantevoli arie musicali. E dalle 20, nel foyer del teatro, degustazione A tempo d’opera a base di prodotti del territorio.

Nella ricca stagione di prosa, l’Amministrazione comunale inserisce altri appuntamenti assolutamente da non perdere. Il primo è in programma il 23 gennaio. L’associazione “La Vera Febbre” proporrà lo spettacolo di prosa “sociale” “Spesso ad una pasta..”. Il 31 gennaio, alle 16.30, la Giornata Nazionale del Dialetto, in collaborazione con la Pro Loco, con spettacolo della compagnia dialettale di San Lorenzo in Campo “L’Aquilone”.

Domenica 21 febbraio alle 17, toneranno al Tiberini, i comici del San Costanzo Show con il nuovo spettacolo “La Parrucchiera di Siviglia”: risate assicurate!

Il 27 febbraio alle 21, invece, l’associazione “La Vera Febbre” porterà in scena lo spettacolo di prosa “sociale” dal titolo “Astro morente”.

I biglietti per la stagione di prosa variano dai 15 a 8 euro. L’abbonamento per 4 spettacoli dai 52 ai 24 euro. Biglietterie: in prevendita teatro Rossini di Pesaro (0721.387621) e tutti i teatri del circuito Amat; i giorni di spettacolo teatro Tiberini dalle 19; online www.vivaticket.it. Info e abbonamenti: Rete Teatrale 0721.3592515 – 366.6305500 – www.amatmarche.net.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>