MyCicero da sballo: 3-0 a Cisterna e le Final Eight di Coppa Italia sono realtà

di 

17 gennaio 2016

MYCICERO PESARO – OMIA CISTERNA 3-0
MYCICERO PESARO
: Liliom 10, Sestini 5, Mezzasoma 15, Babbi 9, Mastrodicasa 11, Di Iulio 2; Ghilardi (L),  Zannini. N.e.: Bordignon, Arciprete, M’Bra, Di Marino, Gennari. All. Bertini
OMIA CISTERNA: Muri 2, Barboni 4, Bertaiola 3, Moreno Pino 14, Maruotti 8, Centi 2; Zampedri (L), Talamazzi, Noschese. N.e.: De Arcangelis, Neri. All. Droghei
ARBITRI: Lichelli e Somansino
PARZIALI: 25-20, 25-19, 25-10
NOTE: myCicero: battute sbagliate 5, battute vincenti 6, ricezione 74% (prf. 39%), attacco 35%, errori 16, muri 7. Omia Cisterna: battute sbagliate 4, battute vincenti 3, ricezione 70% (prf. 35%), attacco 22%, errori 23, muri 5

Volley Pesaro myCiceroPESARO – Vittoria e qualificazione alle Final eight di Coppa Italia: doppio obiettivo centrato da parte della myCicero!

Partita senza storia con Pesaro che parte subito a razzo come Bertini chiedeva alla vigilia per togliere subito ossigeno e riferimenti alla Omia. Droghei ferma subito tutto sul 3-8. Ma serve a poco, è un monologo rossoblù che regge anche il ritorno di fiamma finale di Moreno Pino e compagne.

Secondo set che, almeno in avvio pare più equilibrato: Cisterna si porta subito sul 5-2 ma si tratta di fuoco fatuo perché Pesaro, ben registrata in cabina di regia dalla Di Iulio, impatta sul 6-6 con un muro di Sestini. Si procede punto a punto fino al 9 pari quando la myCicero prova a scappare con tre punti consecutivi, frutto di qualche errore dell’Omia ma anche di attacchi ficcanti delle padrone di casa. Ripresa fiducia, Pesaro si rimette a macinare gioco e con un parziale di 7-3 (da 12-9 a 19-13) scava il solco decisivo che porta Pesaro sul 2-0. L’attacco da posto 3 di Mastrodicasa chiude il parziale.

Terza frazione fotocopia della prima: Pesaro mette subito il turbo e l’Omia non riesce a opporre la benchè minima resistenza (12-5 in un amen). Mezzasoma guida tutto l’attacco rossoblù che, a rotazione, mette a terra palloni da tutte le posizioni del campo. Un ace della stessa Mezzasoma chiude la contesa e consegna le final eight di Coppa Italia alla myCicero, che, in virtù dei risultati (anche sorprendenti) dagli altri campi, chiude al quinto posto e disputerà il quarto, in gara unica, mercoledì 27 gennaio, ad Olbia.

“E’ stata una partita facile perché ci abbiamo messo qualità e non ci siamo fatti sorprendere neanche dai loro correttivi di mercato. Mi è piaciuta molto la velocità che abbiamo impresso al nostro gioco: se ci esprimiamo in questo modo è una bellezza per gli occhi. L’avversario di Coppa Italia? Poco importa: ciò che mi inorgoglisce è che non era un obiettivo e lo abbiamo raggiunto”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>