Mostra Internazionale Nuovo Cinema: nuovo cda e work in progress per l’edizione 2016

di 

20 gennaio 2016

PESARO – Nuovo consiglio d’amministrazione per la Fondazione Pesaro Nuovo Cinema. All’unanimità l’assemblea dei soci, con i rappresentanti di Comune, Provincia e Regione, ha deliberato la modifica dello statuto che comprende la riduzione dei consiglieri (da nove a cinque) e dei revisori dei conti (da tre a uno). «Sarà un cda snello, giovane e con più donne (tre su cinque consiglieri, compreso il sindaco Matteo Ricci, che resta presidente; ndr). Un consiglio aperto al mondo della comunicazione, dell’impresa e della cultura, per ampliare la rete d’influenza della Mostra», nota il vicesindaco Daniele Vimini. Che aggiunge i ringraziamenti ai vecchi consiglieri per «l’ottimo lavoro e la collaborazione dimostrata per la crescita della manifestazione».

I MEMBRI – I nuovi componenti sono Monica Nicolini, avvocato, attiva nelle espressioni del volontariato e dell’associazionismo culturale; Viviana Cattelan, organizzatrice di eventi culturali e direttrice di progetti artistici-editoriali legati alle imprese; Emanuela Rossi, giornalista, conduttrice e blogger; Alberto Dolci, imprenditore nel settore manifatturiero e dei servizi, vicino a diverse istituzioni culturali. A Luca Ghironzi l’incarico di revisore dei conti. «Specialisti, tecnici e addetti ai lavori continueranno a trovare spazio nel comitato scientifico». Il cda, che come il precedente lavorerà a costo zero, si riunirà per la prima volta entro febbraio.

Questo slideshow richiede JavaScript.

LA MOSTRA – Da registrare, in parallelo, la partenza della macchina organizzativa per l’edizione 2016 della Mostra, con le basi gettate nell’incontro tra Ricci, Vimini, il cofondatore Bruno Torri, il direttore Pedro Armocida e il coordinatore Cristian Della Chiara. Confermata la formula della giuria composta da studenti universitari, si spinge ulteriormente sulla connotazione della partecipazione giovanile. Anche tra il pubblico: «Già lo scorso anno si è registrata un’inversione di tendenza: lavoreremo ancora di più per rendere la manifestazione un’occasione di grande richiamo per i ragazzi di tutta Italia. Che potranno vivere Pesaro interamente, per una settimana», sottolinea il vicesindaco. Non solo. Il Comune vede la prossima Mostra come «spazio e contesto ideale» per presentare i progetti legati alle celebrazioni del 150esimo di Rossini. Incluse, ovviamente, le iniziative legate al mondo del cinema.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>