Coriano e altri Comuni romagnoli dicono no alle discriminazioni di genere. Le FOTO

di 

21 gennaio 2016

CORIANO (Rimini) – Alla presenza della Vicepresidente del Senato Valeria Fedeli, è stato firmato il protocollo Regione Emilia Romagna e Comuni del territorio. L’altro giorno Coriano è stata teatro di un bellissimo evento, denso di significato, e con l’obiettivo di cogliere in senso pratico l’impegno, da parte dei Comuni della provincia convenuti, nella firma dell’impegno sul protocollo tra Regione Emilia-Romagna e Comuni nell’applicazione pratica di quella che è la “legge quadro per la parità e contro la discriminazioni di genere” approvata il 27 giugno 2014, prima fra tutte in Italia in termini temporali e per contenuti.

La giornata è iniziata con la visita del vicepresidente del Senato Valeria Fedeli alla comunità di San Patrignano, che come è solito ha lasciato ai partecipanti un bel bagaglio di emozioni e spunti di riflessione.

Altra tappa importante, prima dell’inizio del convegno, la visita alla galleria dedicata a Marco Simoncelli, altro spaccato di come Coriano si dedica al sociale con gran forza, è di pochi giorni fa la notizia dell’inizio dei lavori per la costruzione del centro diurno per disabili che la Fondazione Marco Simoncelli ha voluto e finanziato sul territorio comunale.

Colta l’occasione anche per inaugurare 2 mostre di pittura dedicate al mondo femminile e della violenza delle artiste Deborah Coli e maria Pia Campagna, che si potranno gustare anche la sera del 22 gennaio quando alle ore 21 presso il Teatro CorTe di Coriano si svolgerà lo spettacolo musicale “l’Empatia nella Musica e nelle Relazioni Umane” organizzato a conclusione di questi eventi in collaborazione con SIPsA.

Il Convegno, fulcro della giornata ha da subito dimostrato una grandissimo interesse, a giudicare dal numero di quanti sono accorsi al teatro CorTe e ne hanno riempito i posti.

Un Convegno utile e pieno di spunti che, con un intervento dopo l’altro, ha attratto i presenti in una serie di riflessioni molto importanti su un tema così delicato e spesso difficile da affrontare come quello della violenza sulle donne.

Un breve estratto dell’intervento del sindaco Domenica Spinelli: “Questo convegno è una tappa importante di un percorso che è cominciato nel 2013 con l’adesione di tutto il consiglio comunale alla proposta di legge di iniziativa popolare. Adesione che scaturì dalla richiesta sollevata da Sonia Alvisi. Questa proposta diventa la legge n.6 del 27 giugno 2014. Giovedi 14 si è tenuto il consiglio comunale aperto dove la presidente nazionale e consigliera regionale Roberta mori è venuta a spiegare il contenuto della legge. Oggi insieme alle due associazioni, Universal Pleasure e Società Psicoanalitica Italiana abbiamo voluto organizzare il convegno per dire tutti insieme: no a qualsiasi forma di violenza 365 giorni all’anno. Dobbiamo combattere ogni forma di violenza e atto di sopruso e se non superiamo l’atavica e ignobile differenziazione tra uomo e donna ogni altra battaglia sarà vana. Cogliamo tutti insieme oggi l’opportunità di essere protagonisti di un percorso importante per la crescita delle comunità. Noi amministratori possiamo scegliere se essere spettatori dei cambiamenti o farne parte da protagonisti. La firma del protocollo è un modo per diventare protagonisti di questo cambiamento”.

“Ribadiamo la nostra intenzione – ha concluso il sindaco – di candidare Coriano come città del Sociale, perché siamo sempre più convinti che questa sia la brezza che accarezza questa terra. Un ringraziamento particolare va a tutti i cittadini e a tutte le autorità che hanno voluto condividere con Coriano questo importantissimo momento, grazie di cuore a Paolo Facciotto che si è prestato a coordinare la serata e che ha voluto farci volare più in alto del solito definendo Coriano addirittura Capitale del Sociale. Uno speciale grazie infine a tutte le relatrici Valeria Fedeli, Roberta Mori, Emma Petitti, Rosa Amorevole, Giovanna Zoffoli, che con i loro ricchi interventi non hanno assolutamente deluso le aspettative”.

IL FOTOSERVIZIO DI AMATO BALLANTE

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>