Vis, Amaolo contento a metà: “Bene i 3 punti, ma dovevamo chiuderla prima”. Tutte le foto di Baioni

di 

24 gennaio 2016

PESARO – “Una gara in cui si è palesata la tensione di avere l’obbligo di fare i tre punti. Si è visto fin da subito, nonostante nella prima metà abbiamo fatto anche buone trame, vanificate nell’ultimo passaggio o nella conclusione”.

Vis PesaroCosì mister Daniele Amaolo dopo il 2-1 di rigore della sua Vis contro l’Amiternina, una diretta concorrente. “Eppure si era messa nel modo più favorevole – ha continuato – col rigore del vantaggio e l’espulsione di un loro giocatore. Dovevamo soltanto chiuderla, e l’avremmo fatto se non avessimo peccato anche di egoismo. Sapevo che l’Amiternina non molla mai e infatti abbiamo sofferto. Siamo stati raggiunti, ma a quel punto i ragazzi sono stati bravissimi a reagire immediatamente al gol del pari andandosi a prendere una vittoria che volevano fortissimamente. Contento dei tre punti, però dobbiamo migliorare. Dobbiamo far tesoro degli errori commessi oggi crescendo come squadra, con un atteggiamento più positivo, più concentrazione, più precisione e altruismo”.

E ora la Samb? “Non vorrei essere presuntuoso, ma mi piacerebbe giocarmi la partita con l’atteggiamento giusto. Forse sarà impossibile, ma non partiamo sconfitti. In mezzo al campo siamo in undici come loro”.

Vincenzino Angelone, il tecnico dell’Amiternina, se la prende con l’arbitro: “L’ago della bilancia è stato il rigore con espulsione inverosimile alla fine del primo tempo. Nella ripresa siamo rientrati meglio, creando buone situazione anche con l’uomo in meno, nonostante la Vis sia stata pericolosa nelle ripartenze. Dispiace perché il numero 2 dei pesaresi (Rossoni, ndr) meritava il secondo giallo. E poi, dopo il secondo rigore concesso ai pesaresi dove potevamo fare meglio gestendo una palla lunga senza andare allo scontro, c’era un penalty pure per noi. Si è visto bene la maglia di un nostro giocatore tirata”.

LE FOTO DI BAIONI

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>