Uniurb: col commissariamento Ersu anche l’anomala sparizione della rappresentanza studentesca Grent Sota

di 

27 gennaio 2016

URBINO – Con il commissariamento di ERSU (Ente regionale per il diritto allo studio di Urbino) e il relativo decadimento del Cda perde ogni ruolo al suo interno anche Grent Sota, unica rappresentanza degli studenti. Commissariamento che dovrebbe terminare a primavera inoltrata.
Fino a qui sembrerebbe una cosa “normale”, visto il decadimento del Consiglio di amministrazione dell’ente. Ma l’anomalia, per i ragazzi delle associazioni studentesche Agorà, 1506, FuoriKorso Link e Azione Universitaria Urbino, è che Sota sia stato estromesso anche dal consiglio degli studenti.
studenti urbinoA differenza delle altre realtà universitarie marchigiane il caso urbinate presenta delle unicità: una volta che l’ERSU è stato commissariato, il rappresentante degli studenti ha perso la carica anche all’interno del Consiglio degli Studenti. Tutto ciò comporterà gravi conseguenze, poiché verrà a mancare il punto essenziale di raccordo tra comunità studentesca ed ente per il diritto allo studio.” Dicono i ragazzi che hanno avuto anche un incontro con l’assessore regionale all’istruzione Loretta Bravi: “Abbiamo incontrato la Bravi in un incontro durato poco più di un’ora al quale erano presenti anche i rappresentanti degli altri 3 atenei marchigiani.” Il punto di vista dell’assessore in merito?
Non conosceva pienamente la situazione. Purtroppo non c’è stato molto tempo per approfondire quel giorno, in quanto la Bravi doveva partecipare ad un incontro sulla sanità.”
Sono passati più di dieci giorni dalla notifica via raccomandata da parte di Uniurb, dell’annullamento della poltrona nel Consiglio degli studenti di Sota e le quattro, su cinque, associazioni hanno sottoscritto un documento per l’immediato reintegro di Grent Sota all’interno dell’organo:”Ad ora, nè da parte del Rettore nè dall’Ateneo sono arrivate risposte o chiarimenti. Nè tantomeno un decreto rettoriale.”

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>