Dirty Soccer, per Giacomo Ridolfi “solo” 8 mesi di squalifica. Il pesarese: “Contento, ripartirò dalla Vis”

Fano-Vis

Giacomo Ridolfi in azione

PESARO – Otto mesi di squalifica per Giacomo Ridolfi. Questa la sentenza emessa oggi dal Tribunale federale nazionale, sezione disciplinare, in merito alla sentenza Dirty Soccer relativa al Calcioscommesse. Il pronunciamento firmato dal presidente Sergio Artico ha dunque colpito Ridolfi – a cui è stata comminata pure una multa di 35mila euro – per omessa denuncia, togliendo però l’accusa infamante dell’illecito sportivo che comunque, come dimostrato dalle immagini della gara incriminata, onestamente non aveva ragione di esistere. Ecco dunque che la richiesta iniziale dell’accusa – 3 anni e 8 mesi – è stata sensibilmente ridimensionata. Ragion per cui il calciatore pesarese del 1994 non dovrebbe fare ricorso.

“Sono abbastanza contento – le prime parole di Giacomo Ridolfi dopo l’uscita della sentenza – Sfrutterò questi otto mesi per mettere su un po’ di massa muscolare, continuando ad allenarmi coi compagni come se la domenica dovessi scendere in campo. Il prossimo anno? La mia volontà è quella di ricominciare dalla Vis”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>