Troppa Forlì per la myCicero. 0-3 e ora serve un miracolo in Romagna per non mollare la Coppa

di 

3 febbraio 2016

PESARO – Forlì si dimostra ancora troppo per Pesaro che non gioca la miglior partita casalinga e adesso dovrà compiere un miracolo sportivo in Romagna tra sette giorni.

Le ospiti, dopo la netta sconfitta di Chieri che ha avuto ripercussioni con le dimissioni di Breviglieri, (che sarà sostituito dal ritorno di Vercesi): Forlì parte a razzo costringendo Bertini a fermare subito il gioco sul 3-9. Hanno un sussulto di orgoglio le padrone di casa che provano a rientrare nel set facendo 3 punti di fila (dal 6-12 al 9-12) ma Forlì, grazie ad Aguero e Saccomani, tiene sempre a debita distanza la myCicero e con un pallonetto di Assirelli si aggiudica il primo parziale.

Volley Pesaro myCiceroComincia a parti invertite la seconda frazione: quattro attacchi vincenti di Arciprete e un muro della Di Marino fanno volare subito Pesaro sul 5-0 (un muro di Aguero su Mezzasoma ferma l’emorragia delle arancionere). Ma le romagnole non demordono e con un controparziale di 8-1 ribaltano la situazione (da 1-6 a 8-6). Da qui si procede punto a punto perché la myCicero risponde con un parzialiano e impatta sul 9 pari. Si va avanti con questo trend fino a che Forlì fa un break di tre punti e prova a scappare (18-15) e difende il vantaggio (19-22) ma le rossoblù non ci stanno e con un 2-0 (21-22 con Arciprete e un errore in attacco delle forlivesi) provano a rimanere agganciate alla frazione. Ma Smirnova, un muro di Saccomani e un errore in ricezione di Ghilardi portano Forlì sul 2-0.

Volley Pesaro myCiceroPiù equilibrato, almeno in avvio, la terza frazione: le squadre vanno a braccetto fino all’8 pari quando Forlì tenta una prima fuga (10-8) ma la myCicero impatta subito (10 pari) grazie a due battute ficcanti di Mezzasoma. Riscappano ancora le ospiti con Smirnova e Saccomani (15-13) e Bertini mette in campo M’Bra e Bordignon in vece di Mezzasoma e Liliom. Il coach rossoblù cerca di non far scappare Aguero e compagne con il time out discrezionale sul 16-19. E pare sortire gli effetti sperati: un pallonetto di Mastrodicasa, un ace di M’Bra e un muro di Di Iulio impattano ancora il risultato sul 20-20. Due errori consecutivi di Pesaro e un ace fortunoso di Assirelli riportano ancora Forlì sul +3 (23-20). Un pallonetto out di Mastrodicasa regala set e partita alle ospiti.

“Non abbiamo giocato come sappiamo e abbiamo commesso troppi errori – è questa l’analisi finale di Martina Bordignon – Dobbiamo essere più determinate e ciniche. Stanche? Non mi piace trovare alibi: dovevamo fare meglio! Ma adesso pensiamo a Chieri perché sarà uno scontro diretto che avremo il vantaggio di giocare in casa e dovremo approfittarne!”.

myCicero – Volley 2002 Forlì 0-3 (17-15; 21-25; 21-25)

MYCICERO PESARO: Arciprete 7, Mastrodicasa 9, Di Iulio 1, Liliom 6, Di Marino 3, Mezzasoma 8; Ghilardi (L), Zannini, M’Bra 3, Gennari, Bordignon 3, . N.e.: Babbi, Sestini. All.: Bertini.

VOLLEY 2002 FORLI: Balboni, Aguero 13, Assirelli 10, Smirnova 16, Saccomani 6, Strobbe 2; Gibertini (L), Ferrara (L). N.e. Ventura, Ceron, Bonciani, Guasti. All.: Briganti.

ARBITRI: Bassan e Giardini.

myCicero: battute sbagliate 9; battute vincenti 2; ricezione 77% (prf. 38%); attacco 30%; errori 28; muri 6.

Volley 2002: battute sbagliate 9; battute vincenti 2; ricezione 63% (prf. 14%); attacco 38%; errori 19; muri 7.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>