Urbino piange il professor Cesare Questa, uno dei più grandi studiosi al mondo di letteratura plautina e Accademico dei Lincei

di 

5 febbraio 2016

Il professor Cesare Questa

Il professor Cesare Questa

URBINO – Profonda commozione in tutto l’Ateneo ducale e nella città di Urbino per la scomparsa di Cesare Questa. Nato a Milano nel 1934, quello che sarebbe divenuto uno dei più grandi studiosi mondiali di letteratura plautina e Accademico dei Lincei giunse all’Università di Urbino nel 1963 per essere presentato al Rettore in una mattina che così ebbe a ricordare, quale Decano dell’Ateneo, in occasione della seduta straordinaria del Consiglio comunale che il 23 luglio 2001 commemorò la scomparsa di Carlo Bo: “Era una splendida mattina di aprile succeduta a una notte tempestosa, una mattina quale solo Urbino sa offrire, con l’azzurro del cielo che è solo di Urbino, l’azzurro di Piero. La città mi incantò”.

Nacque allora un rapporto intenso con colui che Questa chiamava “Carlo il Magnifico” riuscendo a cogliere con straordinaria sintesi un’accezione nuova e antica dell’appellativo rettorale. “Nel mio studiolo” proseguì nella stessa occasione “tengo una foto di mio padre e una del Rettore visto di spalle che si allontana maestoso lungo via Santa Maria. Donde la decisione di rimanere qui per sempre e dare a questa università quanto potevo, qualcosa che non fosse del tutto indegno del Rettore”. In un ateneo e in una città “che abito con mia grande felicità, essendone cittadino. Quanto mi invidiano in Italia e fuori! E su tutto si proietta l’immagine del Rettore, l’immagine di “Carlo il Magnifico””.

Unita al cordoglio dell’Ateneo è Sarsina, città natale di Plauto, dove negli anni ’90, con l’istituzione del “PLAUTUS – Centro di Ricerche Plautine Sarsina-Urbino”, presero il via gli “Incontri Plautini” prima e dal 1997 le Letture Plautine (Lecturae Plautinae Sarsinates) simposio internazionale che ogni anno a settembre richiama studiosi da tutto il mondo. In mattinata, il rettore Vilberto Stocchi ha ricevuto un telegramma del sindaco di Sarsina, Luigino Mengaccini: “Sarsina piange commossa il decesso dell’illustre concittadino onorario Cesare Questa, cittadino onorario dal 1996, che da Plauto ereditò l’erudizione e la simpatia, che di Plauto promosse lo studio e l’approfondimento. All’Ateneo Urbinate e al CISP, a nome mio personale e dell’intera cittadinanza, i più sentiti sentimenti di cordoglio e di gratitudine per aver donato alla città plautina ed alla cultura mondiale la sapienza e l’umanità di un uomo impareggiabile“.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>