La lotta all’abusivismo passa per la creatività degli studenti. Concluso il percorso di legalità della Camera di Commercio

di 

8 febbraio 2016

PESARO – Concluso il progetto della Camera di Commercio Legalità e lotta ad Abusivismo e Contraffazione . Nei maggiori centri della provincia, si è realizzata una collaborazione con tre dei principali istituti scolastici ad indirizzo creativo, che, dopo brevi incontri formativi a cura delle forze dell’ordine, hanno dato il via alla creatività degli studenti, i quali si sono cimentati in numerosi lavori originali ed efficaci, con tecniche grafiche ed audiovisive, che sono stati presentati al termine dello scorso anno scolastico presso la sede camerale. La Camera di Commercio ha supportato l’iniziativa, con l’organizzazione delle attività, e con l’impegno a finanziare materiale destinato ad uso scolastico, a beneficio degli Istituti che hanno lavorato sui temi assegnati.

160208_progetto legalità liceo MengaroniOra il materiale scolastico richiesto viene consegnato dall’amministrazione camerale alle scuole coinvolte, e a questo scopo quest’oggi, presso il Liceo Artistico Mengaroni di Pesaro, il Segretario Generale Fabrizio Schiavoni ha incontrato la Dirigente Scolastica Serena Perugini assieme ad insegnanti e studenti.

E’ stato sottolineato il valore della educazione alla legalità, anche in campo economico e commerciale, delle giovani generazioni, che già da adesso sono parte della società civile e del mondo economico, ed ancor più saranno artefici della società di domani, che devono poter costruire nel modo   migliore, tutelando sempre più efficacemente la parte sana del tessuto economico, che fornisce prodotti di qualità, senza sfruttare il lavoro senza regole, e senza mettere a rischio la salute dei consumatori

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>