Fano: il Pupo in fiamme saluta il Carnevale 2016. Ecco chi ha vinto l’auto con la lotteria

di 

9 febbraio 2016

FANO – L’atavico rito del Rogo del Pupo è tornato a scaldare i cuori dei fanesi.  In centinaia oggi pomeriggio, Martedì Grasso hanno atteso il rituale che celebra la fine dei festeggiamenti del Carnevale di Fano riempiendo piazza XX Settembre. Alle 15.30 la Musica Arabita, la strampalata banda musicale nata nel 1923 che suona strumenti di recupero,  ha iniziato a suonare ed è esplosa la magia della kermesse che si è sparsa per tutta la città. Musicisti, associazioni sportive, Ente Carnevalesca sono partiti dal Pincio e hanno sfilato lungo corso Matteotti fino ad arrivare nella piazza centrale per dare il via ai festeggiamenti dell’ultimo giorno di festività carnascialesche.

“Con la piazza strapiena chiudiamo in bellezza quello che davvero è stato il Carnevale dei record – ha detto il sindaco di Fano Massimo Seri – Sono stati due gli elementi che mi hanno dato più soddisfazione:  i migliaia di turisti provenienti da tutta Italia e la grande partecipazione dei fanesi che mai come quest’anno si sono presentati alle sfilate mascherati. Abbiamo imboccato la strada giusta per far crescere ancora di più la nostra manifestazione e per questo rigrazio di cuore il presidente Luciano Cecchini, tutta l’Ente Carnevalesca, i 600 volontari che hanno collaborato, tutte le forze dell’ordine e i sanitari della Croce Rossa, senza i quali, questa manifestazione non sarebbe possibile”.

Alle 15.30 la festa è esplosa in piazza con il concerto della Borghetti Bugaron Band ideatrice dell’Inno del Carnevale “Avanti e Indrè” che, con il ritornello “Allora avanti Pacassoni coi carri e tà tà tà” ha fatto ballare grandi e piccini. Terminato il concerto è arrivato il momento più atteso dai fanesi, il Rogo del Pupo che ha chiuso ufficialmente le festività carnascialesche. “Si dice che dalle Ceneri del pupo rinasca il nuovo Carnevale – ha commentato il presidente dell’Ente Carnevalesca Luciano Cecchini – Ma noi quest’anno l’abbiamo anticipato. Già da due mesi stiamo lavorando alla nuova edizione per bissare i numeri da record che abbiamo fatto quest’anno e perché no, per superarli. L’appuntamento con l’edizione 2017 è per le domeniche del 12, 19 e 26 febbraio, mentre Giovedì e Martedì Grasso si festeggeranno rispettivamente il 23 e il 28 febbraio. Non temete, non sarà necessario aspettare 1 anno per rivivere la magia della manifestazione più dolce d’Italia. Quest’estate vi aspetto tutti al Carnevale Estivo”.

La giornata si è conclusa con la “Lotteria del Carnevale”. Ricchissimi i premi messi in palio a partire dal 1°: la nuovissima “Opel Karl 1.0” offerta dalla concessionaria di Fano Opel CentralGarage. Il possessore del 2° ticket estratto si è aggiudicato una bici elettrica messa in palio da “Bargnesi di Cascioli” mentre al 3° è andato invece un bellissimo gioiello in oro offerto dal laboratorio “Studio A3” di Fano. Importanti anche gli altri premi a disposizione tra cui 3 buoni dal valore di 500, 250 e 150 euro da spendere nei Conad Faminio o Sant’Orso (4°; 5° e 6°.premio); due city bike di Bargnesi di Cascioli (7° e 8° premio); un viaggio per il 9° estratto offerto dall’agenzia viaggi TuQui Tour di Fano e un cesto di prodotti messo a disposizione dall’Azienda Agraria Guerrieri che andrà al 10° fortunato:

1°Premio – Stenterello 029
2°Premio – Arlecchino 921
3°Premio – Pulcinella 333
4°Premio – Pantalone 704
5°Premio – El Vulon 661
6°Premio – Balanzone 688
7°Premio – Meneghino 840
8°Premio – El Vulon 685
9°Premio – Coviello 371
10° Premio – Coviello 577

A fare da apripista al Martedì Grasso, una mattinata dedicata ai più piccoli. l’Ente Carnevalesca, ha infatti fatto visita alle scuole che durante il Carnevale dei bambini hanno partecipato sfilando con colorate ed originali mascherate. I bambini della scuola primaria di Bellocchi, Sant’Orso, Pie Venerine di Marotta e di Fano e quelli del Luigi Rossi, sono rimasti a bocca aperta quando si sono visti consegnare buste piene di dolciumi.

Info: www.carnevaledifano.com

LE FOTO

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>