Il 99enne Giuseppe Ottaviani riempie il palco di Sanremo: “Ecco il mio segreto”

di 

9 febbraio 2016

SAN REMO (Imperia) – Come annunciato da noi di pu24.it (rileggi qua), stasera il palco di Sanremo si è riempito di una luce speciale. Quella di Giuseppe Ottaviani, il 99enne podista pesarese di Sant’Ippolito che è stato preso a esempio di longevità e amore per la vita. In carriera ha vinto qualcosa come 46 titoli italiani master e 5 mondiali nella categoria master, avendo iniziato a correre dopo i 60 anni.

“Mi alleno tre volte a settimana con mia moglie – ha detto spigliato a Carlo Conti davanti a milioni di telespettatori – Siamo due sportivi, andiamo in palestra insieme. Comunque saluto i miei amici, e anche i meno amici, del mio paese, Sant’Ippolito”.

Tuta dell’aeronautica militare e scarpette da ginnastica d’ordinanza, ha svelato il suo segreto. Quello che lo porta alla soglia dei 100 anni – li compirà il 20 maggio prossimo – a continuare a praticare sport e a conquistare titoli italiani e pure mondiali: “La mia ricetta? L’amore per Alba, mia moglie, ma anche la voglia di fare le cose con gioia… d’altronde lo sport è gioia. E poi anche l’insalata, che mangio ad ogni pasto, e la curiosità… se uno nella vita è indifferente davanti alle cose, non impara niente”.

Applausi a scena aperta dal palco dell’Ariston per Giuseppe Ottaviani, che si è congedato da Sanremo intonando la sua canzone preferita, il classico “Vecchio scarpone” cantato da Gino Latilla e Giorgio Consolini nel 1953. Un’ovazione per un uomo che è esempio vivente per tutti, anche per i giovani e giovanissimi. Chapeau.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>