Un pesarese interpreta il concerto dei concerti per violoncello. Venerdì al Rossini Sinfonica 3-0 con Ciclo Dvorak – Luca Bacelli

di 

9 febbraio 2016

PESARO – Venerdì 12 febbraio torna Sinfonica 3.0 al Teatro Rossini di Pesaro per un nuovo imperdibile appuntamento: CICLO DVOŘÁK – LUCA BACELLI. Sarà un grande artista pesarese, Luca Bacelli, primo violoncello dell’Orchestra Sinfonica G. Rossini e solista di raffinato talento ad interpretare quello che può essere definito il concerto dei concerti per violoncello. Nella programmazione di Sinfonica 3.0, infatti, la direzione artistica ha voluto affiancare ai grandi nomi internazionali un interprete nato e cresciuto a Pesaro che da qualche anno ha intrapreso una brillante carriera da I violoncello in orchestra, da camerista e da solista. Sarà quindi la qualità del territorio a prendersi la vetrina in un programma simbolo per il violoncello. Pesaro in definitiva potrà dimostrare questa volta più che mai di essere Capitale della Musica, infatti, bello e prestigioso è ospitare importanti artisti con provenienze varie, ma ancor più bello poter dire che in questa città e nel territorio limitrofo nascono e sbocciano interpreti di livello assoluto.

Luca Bacelli

Luca Bacelli

Il concerto in si minore per violoncello e orchestra op. 104 fu l’ultimo dei concerti composti da Dvořák. Venne scritto tra il 1894 ed il 1895 per un suo amico il violoncellista Hanus Wihan, ma eseguito per la prima volta dal violoncellista inglese Leo Stern. È largamente riconosciuto come uno dei più grandi capolavori della musica, in cui si uniscono gli elementi “americani” e la matrice classica europea originaria delle sue composizioni rendendo questo un capolavoro formale del compositore boemo.

Le contaminazioni “americane”, sono ritrovabili come il titolo stesso suggerisce anche nella Sinfonia Dal Nuovo Mondo che lo spettatore avrà modo di ascoltare nella seconda parte della serata. La cultura americana con cui Dvořák entrò in contatto nel periodo in cui ricoprì l’incarico di direttore del Conservatorio Nazionale lo arricchì e lo stimolò tanto da arrivare a scrivere una sinfonia di matrice classica europea ma contaminata dagli spirituals americani.

Dopo il concerto della scorsa settimana al Teatro della Fortuna di Fano anche nel secondo appuntamento dedicato alle musiche di Dvořák la direzione del concerto sarà stata affidata a Francesco Ivan Ciampa, giovane bacchetta con cui la Rossini ha già avuto modo di collaborare in diverse produzioni di assoluto livello.

 

BOTTEGHINO TEATRO ROSSINI

Piazzale Lazzarini, Pesaro tel. 0721 387621.

Orario di apertura:

dal mercoledì al sabato dalle ore 17.00 alle ore 19.30 e nei giorni di spettacolo dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle ore 17.00 fino ad inizio spettacolo

Prezzi:

Posto di Platea e Posto di Palco I ordine e di II ordine € 15 (€ 12 ridotto); Posto di Palco III ordine € 12 (€10 ridotto); Posto di Palco IV ordine € 8; Loggione € 5.

Riduzione per spettatori di età inferiore ai 29 anni e superiore a 65 anni e per gli studenti del Conservatorio. Saranno applicate riduzioni a gruppi appartenenti ad organizzazioni no profit rivolgendosi alla segreteria organizzativa (tel. 0721 580094).

BIGLIETTERIA ONLINE

Una parte dei posti disponibili verrà messa in vendita on line; l’acquisto si può effettuare visitando il sito www.vivaticket.it 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>