La Vuelle ospita la capolista Reggio: nel giorno degli innamorati va scacciato l’odioso ultimo posto

di 

12 febbraio 2016

PESARO – Ormai giocare nel canonico orario domenicale delle 18.15 sembra un’impresa per questa Consultinvest, che nel giorno della festa degli innamorati invita il suo pubblico ad una piacevole mattinée, che inizierà a mezzogiorno e finirà intorno alle 2 del pomeriggio. Con la speranza che i tifosi pesaresi rinnovino il loro amore nei confronti della Vuelle, ragazza che ti sta facendo soffrire più del previsto, con le sue paturnie e i suoi sbalzi d’umore difficili da controllare.

E, parlando di impresa, è quella che servirebbe a Pesaro per battere la capolista Reggio Emilia, anche se probabilmente non si può parlare di una partita dall’esito scontato come all’andata, quando – sempre a mezzogiorno per una strana casualità del calendario – la Vuelle venne travolta dagli emiliani con 17 punti di scarto, in una delle rare partite stagionali dove non è mai riuscita ad impensierire l’avversaria. Domenica infatti, la Consultinvest ha il dovere e la possibilità di portare a casa i due punti, anche se sembra assurdo affermarlo quando l’ultima della classe incontra la prima, ma sono almeno due i fattori per i quali possiamo affermare che c’è la possibilità di muovere la classifica.

Il primo è quello solito, ovvero che in un campionato dal livello tecnico modesto come quello che stiamo vivendo, non ci sono così tante partite dall’esito scontato, specialmente quando una piccola ospita una big in casa propria, con la sorpresa che è sempre dietro l’angolo, anche in considerazione degli impegni europei infrasettimanali che tolgono energie fisiche e psichiche, con i lunghi viaggi e sconfitte che possono lasciare il segno. Date un’occhiata agli otto match in programma nel weekend e cercate una partita su cui puntereste 100 euro ad occhi chiusi… noi non l’abbiamo trovata e, a due terzi della stagione, l’equilibrio non accenna a rompersi.

Il secondo è che Reggio Emilia è stata falcidiata dagli infortuni in queste ultime settimane e a Pesaro si presenterà senza Pietro Aradori e Darius Lavrinovic, mentre le condizioni fisiche di Stefano Gentile, Kaukenas e Veremeenko verranno valutate nelle ore precedenti al match, lasciando a coach Menetti pochi margini di manovra.

Non bisogna comunque commettere l’errore di pensare che la Grissin Bon scenda a Pesaro senza stimoli, perché il primo posto in regular season fa gola a tutti, con la possibilità di sfruttare il fattore campo fino a gara sette di finale e ragazzi come Della Valle e Polonara rimangono pur sempre dei Nazionali, ma è innegabile che le assenze hanno il loro peso e – facendo un excursus storico sulle sei vittorie stagionali ottenute dalla Vuelle – si nota che sono arrivate anche sfruttando le temporanee assenze che avevano colpito le avversarie, perché al fattore C non si comanda.

Naturalmente servirà una Consultinvest aggressiva fin dal primo minuto, in grado di reggere fisicamente la giovinezza altrui, con tanti under 20 reggiani che troveranno ampio minutaggio, e capace di giocare finalmente quaranta minuti e non solamente sprazzi di partita, con la speranza che anche la panchina faccia la propria parte contro avversari dotati sicuramente di maggior fisicità, ma che dal punto di vita tecnico non sono insormontabili.

Insomma non è proprio una missione impossibile, anche se la classifica direbbe il contrario, ma, come dicono gli americani, se la vita ti offre limoni, devi cercare di spremerne il maggior succo possibile e per la cenerentola Pesaro l’occasione di far lo sgambetto alla prima in classifica, dopo aver battuto Milano, è troppa ghiotta per lasciarsela sfuggire.

IL MATCH DELLA SETTIMANA

CONSULTINVEST PESARO (12 PUNTI) – GRISSIN BON REGGIO EMILIA (28 PUNTI)
Domenica 14 febbraio – ore 12.00 – Adriatic Arena di Pesaro
Diretta televisiva su Sky Sport 1 – canale 201 della piattaforma satellitare
Risultato dell’andata: Reggio Emila – Pesaro 83-66

L’AVVERSARIA DELLA SETTIMANA

In settimana Reggio Emilia è stata eleminata dall’Eurocup, dopo la sonora batosta rimediata in Turchia dal Pinar Karsiyaka, che si è imposto per 109 a 66, ma la Grissin Bon era praticamente con soli sei giocatori utilizzabili, più qualche minuto concesso ai 18enni Alessandro Level e Arnold Mitt, e nel finale ha completamente tirato i remi in barca, pensando al campionato e all’imminente Final Eight di Coppa Italia. A Pesaro, si presenterà sicuramente senza Aradori e Lavrinovic, porterà Stefano Gentile nei dieci, più per l’obbligo di avere cinque italiani a referto che per la reale possibilità di utilizzo e saprà solo nel riscaldamento se Kaukenas e Veremeenko saranno utilizzabili. Coach Menetti così si affiderà ad un quintetto dove Andrea De Nicolao sarà il play titolare, Amedeo Della Valle la guardia, il lettone Silins l’ala piccola e Achille Polonara e Vladimir Golubovic presidieranno l’area, con l’italiano incaricato di mettere la museruola a Daye e il serbo, unico punto di riferimento sotto canestro.

Dalla panchina, avrà ampio minutaggio il 17enne lettone Strautins, prodotto della cantera reggiana e già visto a buon livello in serie A, con gli altri juniores pronti a dare una mano, nel caso Gentile e Veremeenko non riuscissero a scendere sul parquet.

IL DUELLO CHIAVE

Austin Daye vs Achille Polonara
La migliore ala grande italiana, contro l’attuale Mvp del campionato, almeno per le statistiche, duello che promette scintille con il nativo di Ancona che cercherà di marcare stretto l’ex prima scelta Nba, anche con le maniere forti, mentre Daye dovrà fare attenzione all’atletismo e alla verticalità dell’ala della Nazionale italiana.

IL MOMENTO DELLA SQUADRA

Bologna si recherà a Caserta, Torino deve andare a Cremona e Varese e Capo d’Orlando si scontreranno tra loro, in un match dal pronostico incerto, con i lombardi che faranno debuttare Chris Wright e che si giocheranno molte delle loro chances di togliersi dai guai nei prossimi due turni, dovendo poi recarsi a Torino. Insomma la Vuelle, in una giornata che potrebbe già dire molto sul discorso salvezza, ha la possibilità di giocarsi il jolly, approfittando dei problemi di formazione di Reggio Emilia, che sicuramente, nel prosieguo del campionato, rinforzerà il proprio roster e difficilmente regalerà punti. Ma per compiere l’impresa servirà una Consultinvest che remi dalla stessa parte, con Austin Daye a giocare per i compagni e non solo per le statistiche, Semaj Christon a dirigere il gioco con la stessa verve mostrata nel primo tempo di Bologna, coach Paolini chiamato a riprovare quella difesa a zona che finalmente la Vuelle ha cominciato ad inserire nel proprio book e con la panchina che riesca ad alzare l’asticella del proprio rendimento – solo 6,5 punti complessivi di media nelle ultime quattro partite – con Trevor Lacey in grado di dare continuità alle sue prestazioni.
L’arrivo della 16esima azienda nel Consorzio Pesaro Basket – il salumificio Corsini – oltre a portare 25.000 euro freschi nelle casse biancorosse, è un segnale che la Vuelle ci crede ancora nel progetto e sarebbe un peccato rovinare tutto con una retrocessione, mancano ancora 11 giornate e. col mercato sempre aperto, c’è tutto il tempo per rimediare, magari investendo il nuovo tesoretto, in una delle tre opzioni percorribili per uscire dall’impasse: la prima è il cambio della conduzione tecnica, la seconda è sondare il mercato dei play italiani in Serie A2 per trovare un regista in grado di garantire 10 minuti di discreta pallacanestro, la terza è trovare un’ala piccola comunitaria al posto del buon Shepherd, Dopo Reggio Emilia, ci saranno tre settimane di sosta per la Consultinvest, rimanere immobili a meditare su sfortune e torti arbitrali, invece di cercare di migliorare le tue potenzialità, potrebbe essere un errore fatale.

LA VENTESIMA GIORNATA IN PILLOLE

Due anticipi d’alta classifica ad inaugurare la quinta di ritorno, che vedrà sabato sera, Venezia ospitare Sassari, mentre Trento cercherà di fermare la corsa della lanciatissima Avellino. Tra i match domenicali delle 18.15, spicca la sfida salvezza tra Varese e Capo d’Orlando, con Torino impegnata sul difficile parquet della Vanoli Cremona e Bologna che cercherà a Caserta la sua prima vittoria fuori dall’Unipol Arena, mentre chi perde tra Brindisi e Cantù, potrebbe già dare l’addio ai playoff, in un ventesimo turno che si chiuderà con il posticipo serale tra Pistoia e Milano.

I PROSSIMI TURNI DELLA CONSULTINVEST

Da venerdì 19 a domenica 21 febbraio: Final Eight di Coppa Italia
Il match in programma tra Pesaro e Trento il 28 febbraio è stato posticipato a mercoledì 9 marzo per la Coppa Davis

Domenica 6 marzo – ore 18.15
Enel Brindisi – Consultinvest Pesaro

Mercoledì 9 marzo – ore 20.30
Consultinvest Pesaro – Dolomiti Energia Trento

Domenica 13 marzo – ore 18.15
Consultinvest Pesaro – Banco di Sardegna Sassari

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>