Casinina si rifà il look: arrivano casetta dell’acqua, telecamere e posaceneri, spariscono i pini marittimi

di 

19 febbraio 2016

CASININA – Casinina si rifà il look. Nella frazione di Auditore, dopo l’attivazione, a cavallo tra estate e autunno, del wi-fi pubblico grazie al progetto regionale “smart wi-fi Marche”, è stata inaugurata la casetta dell’acqua in piazza Foro Boario. Soli 5 centesimi per un litro d’acqua refrigerata naturale o addizionata ad anidride carbonica proveniente dall’acquedotto pubblico e microfiltrata. Macchinario finanziato dal ATO 1 Marche Nord e gestito da Celli group di San Giovanni in Marignano.

E’ in programma anche l’installazione di telecamere di sicurezza in piazza del Popolo e nel “Vicolo del Caffè” (nei pressi del Foro Boario) per il riconoscimento delle targhe e per scongiurare possibili attivi vandalismo al distributore di acqua e agli arredi del parco realizzati nel 2013.

Tra i rifacimenti più evidenti di questi giorni il taglio degli storici pini marittimi, giovedì 18 febbraio, di piazza del Popolo e via della Stazione. “Erano alberi che presentavano diverse criticità – spiega Filippo Piscaglia, assessore ai lavori pubblici, ambiente e vicesindaco del Comune di Auditore – risultavano poco sicuri, viste le precedenti emergenze climatiche e le possibili raffiche di vento, quindi si è proceduto al taglio. Anche dal punto di vista dell’arredo urbano stavano generando problemi a causa delle radici che con la loro forza stavano rompendo alcuni marciapiedi adiacenti la chiesa”.

In piazza del Popolo verranno sostituiti i lampioni con impianti di nuova generazione a led e saranno ridotti a due i pali per totale di 4 lampade. Anche in via della Stazione si procederà con la sostituzione.

A Casinina c’è chi non è d’accordo sul taglio degli alberi presenti in paese da un cinquantina di anni:”Questo non era il momento migliore, sui rami avevano nidificato tanti uccelli, e ora? Inoltre era veramente necessario il taglio?”

Dal Comune fanno sapere che i pini marittimi verrano sostituiti da tigli per dare un’immagine più uniforme, essendo una pianta già presente, e perché sono alberi più adeguati.

Si attendono i lavori anche agli impianti sportivi, dove sono presenti campi da calcetto, tennis, pallavolo, basket, pista di pattinaggio e zona verde. “Abbiamo preso un mutuo di 40mila euro per procedere con la riqualificazione di quella che è un gioiellino del Comune ma prima di procedere – precisa Biscaglia – dobbiamo aspettare che il Consorzio di Bonifica proceda con i lavori agli argini dei fiumi per evitare ulteriori inondazioni che vadano nuovamente a rovinare gli impianti come a novembre 2013 e maggio 2014”.

Agli impianti sportivi di Casinina è in costruzione anche la “Casetta di Enrico”, struttura realizzata dall’Associazione paesana “Amici di Enrico” in ricordo di Enrico Arcangeli per rendere più fruibile il luogo durante gli eventi estivi e non solo.

Sono arrivati anche i posacenere installati all’esterno di quasi la maggioranza dei negozi, in vista la nuova normativa nazionale entrata il vigore il 2 febbraio che vieta di gettare i mozziconi di sigari e sigarette sul suo pubblico. L’iniziativa è stata promossa dal gruppo “Imprese Auditore” per un paese più pulito e per tutelare l’ambiente.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>