Polizia di Fano: fermati 13 enni che lanciavano pietre a bus parcheggiati; arrestato un romeno ladro di biciclette

di 

19 febbraio 2016

 

FANO  – Numerosi i servizi di vigilanza disposti dalla Questura, in special modo nelle zone del Pincio e di Piazza Amiani, molto frequentate da giovani e giovanissimi. In particolare gli appostamenti effettuati dai poliziotti a seguito dei gravi vandalismi verificatisi ai danni di alcuni pullman dell’Adriabus, adibiti al trasporto degli studenti, lasciati parcheggiati al Pincio, in via delle Rimembranze e colpiti dal lancio di grosse pietre, hanno consentito di individuare  e bloccare quattro adolescenti nell’atto di lanciare dei sassi contro gli automezzi in questione. Nella circostanza i ragazzi, di età compresa fra i 12 ed i 13 anni, dichiaravano agli agenti di aver compiuto il gesto per puro divertimento, prima dell’ingresso ai loro rispettivi istituti Scolastici. A tale riguardo va precisato che alcuni giorni prima la medesima “bravata” aveva causato circa ottomila euro di danni a tre autobus, oltre al concreto pericolo di colpire degli ignari passanti. I quattro, una volta accompagnati in Commissariato, sono stati riaffidati ai genitori e segnalati all’Autorità Giudiziaria Minorile.

SIGARETTE “GALEOTTE”

Polizia bus UrbinoSempre nel corso dei controlli, gli agenti notavano, nell’orario mattutino, che alcuni studenti, anziché affrettarsi verso scuola, si erano soffermati presso un tabaccaio, confabulando fra loro. Ad una più approfondita verifica è emerso che il gruppetto composto da cinque giovani, dopo aver effettuato una colletta, aveva consegnato il denaro ad uno di loro che si era recato all’interno dell’esercizio per acquistare un pacchetto di sigarette, da dividere con i suoi compagni. Nella circostanza i poliziotti, accertato che l’acquirente aveva solo da pochi giorni compiuto sedici anni e che gli altri giovani avevano un’età compresa fra i quattordici ed i quindici anni, applicavano alla titolare della tabaccheria una sanzione di mille euro e la segnalavano all’Ufficio dei Monopoli di Stato per l’adozione del provvedimento della sospensione della licenza per quindici giorni.

A tale riguardo la Polizia ricorda che le recenti modifiche normative in materia di vendita di tabacchi hanno inasprito le sanzioni in caso di cessione di tali prodotti ai minorenni, prevedendo una multa da un minimo di cinquecento ad un massimo di tremila euro e la sospensione della licenza per quindici giorni. In caso di recidiva le predette sanzioni divengono ancora più pesanti, con una multa che può raggiungere la somma di ottomila euro e la revoca della licenza.

ARRESTATO UN ROMENO LADRO DI BICICLETTE

Uno straniero trentenne di nazionalità romena, in Italia senza fissa dimora ed occupazione, incappato nei controlli in quella Piazza Amiani, è stato arrestato dai poliziotti del Commissariato in quanto nei suoi confronti è risultata pendere una condanna ad un anno di carcere per alcuni furti di biciclette perpetrati a Fano, mentre un secondo arresto è stato effettuato a Rimini dal personale del Commissariato di Fano, unitamente a quello del Posto della Polizia Ferroviaria di Rimini, nei confronti di un settantaduenne fanese, sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di firma, al quale si era sottratto e per tale motivo dichiarato latitante.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>