Amaolo si gode la vittoria sul San Nicolò: “Bene così, ma è solo una battaglia”

di 

21 febbraio 2016

Vis PesaroPESARO – E sono cinque. Dopo Giulianova (sotto la gestione Pazzaglia), Isernia, Amiternina e Jesina, anche il San Nicolò perde al Benelli. Merito di una Vis accorta e determinata, capace di soffrire contro un team che gioca a pallone, e che non a caso staziona nelle prime posizioni. E ora la classifica è sensibilmente migliorata, con la salvezza diretta a un solo punto.

“Sì, ma mancano ancora 9 battaglie alla fine – l’analisi di Daniele Amaolo dopo l’1-0 di oggi – Dobbiamo continuare a lavorare per mantenere un atteggiamento giusto. Per fare tre punti contro una squadra così attrezzata come il San Nicolò ci voleva tanta sofferenza. Avevamo preparato bene la partita, e abbiamo tenuto il campo in modo perfetto nella prima metà dove abbiamo limitato molto la loro forza. Nella ripresa abbiamo tenuto il pallino e siamo passati in vantaggio, soffrendo poi negli ultimi 20 minuti sia perché avevamo speso tanto sia perché forse abbiamo avuto un po’ paura di portare a casa un risultato importante”.

Mastica amaro Massimo Epifani, allenatore del San Nicolò: “Dovevamo e potevamo fare di più contro una squadra abituata a lottare per salvarsi. A Pesaro ci sta di perdere, ma non possiamo pensare solamente a essere belli. Probabilmente meritavamo il pareggio, così come mi è sembrato ci fosse un rigore per noi, però siamo un po’ mancati di cattiveria. Paradossalmente ci siamo svegliati nel finale, una volta preso lo schiaffo, ma il calcio è così”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>