MyCicero perfetta: 3-1 all’ambiziosa Saugella Monza

di 

21 febbraio 2016

MYCICERO PESARO – SAUGELLA MONZA 3-1
MYCICERO PESARO: Liliom 21, Sestini 5, Mezzasoma 24, Arciprete 8, Mastrodicasa 13, Di Iulio 5; Ghilardi (L), Zannini. N.e.: Bordignon, Gennari, M’Bra, Di Marino, Babbi. All.: Bertini
SAUGELLA TEAM MONZA: Zago 26, Bezarevic 11, Candi 6, Dall’Igna 3, Dekany 9, Devetag 10; Lussana (L), Cardani, Mazzaro, De Stefani 3. N.e.: Rimoldi, Visintini, Montesi. All.: Delmati
ARBITRI: Cerra e Jacobacci
PARZIALI: 25-19, 23-25, 25-23, 25-22
NOTE: myCicero: battute sbagliate 8; battute vincenti 1; ricezione 65% (prf. 35%); attacco 38%; errori 21; muri 12. Saugella: battute sbagliate 12; battute vincenti 2; ricezione 63% (prf. 28%); attacco 31%; errori 21; muri 13.

PESARO – Per battere questa Saugella ci voleva una myCicero perfetta! La compagine pesarese ha fermato le ospiti che venivano da una striscia di otto vittorie consecutive: è difficile trovare la migliore tra le rossoblù perché tutte hanno fatto appieno il loro dovere. Citazione particolare per Mezzasoma e Liliom autrici, rispettivamente, di 24 e 21 punti. Ma come dimenticare le splendide difese di Ghilardi, i colpi da fuoriclasse di una diciottenne come Arciprete, le alzate da urlo di Di Iulio oppure la continuità di Sestini o i 13 punti di Mastrodicasa? Insomma Pesaro ha dimostrato di poter ambire a qualcosa di più di una semplice salvezza anche se ora bisognerà immediatamente tornare concentrate perché le prossime due trasferte a Caserta e Aversa sono dietro l’angolo.

Parte concentrata Pesaro che abbastanza facilmente si porta sul 6-3 ma la Saugella si ricorda di essere la terza forza del campionato e con un parziale di 4-0, frutto di tre attacchi vincenti di Zago e un muro di Devetag, ribalta la situazione. Ci sono tutti i presupposti per una bellissima partita: l’errore in battuta di Dekany scatena la myCicero che con due muri consecutivi (Sestini e Mezzasoma) rimette il muso avanti e arriva al primo time out tecnico in vantaggio di 3 punti (12-9). Massimo vantaggio di Pesaro sul 16-11 con un “miracolo” sportivo in difesa di Ghilardi concretizzata da Liliom che coglie un po’ disattenta la difesa di Monza. Mastrodicasa e compagne sono in trance agonistica: Di Iulio distribuisce il gioco da par suo, facendo attaccare sovente le sue bocche da fuoco con muro a uno. Ma è tutta la squadra a girare a mille. Un intelligente mani fuori di Arciprete porta le padrone di casa sul 21-16 costringendo Delmati a giocarsi il secondo time out discrezionale. Ma a nulla serve e un pallonetto di Di Iulio porta Pesaro in vantaggio.

Riparte bene la myCicero anche nella seconda frazione e si porta subito sul 2-0 ma la Saugella non ci sta a fare la parte della vittima sacrificale e con un parziale di 4-0, con Zago in battuta, ribalta la situazione. Partita avvincente con continui ribaltamenti di fronte: le ragazze di Bertini provano a riscappare sul 9-7 ma tre punti di fila di Monza capovolgono ancora la situazione (9-10). Ora si procede punto a punto e a tagliare il traguardo del time out tecnico sono ancora le rossoblù con un attacco di Sestini su un errore in ricezione delle ospiti a portarsi in vantaggio (12-11). Grande partita da ambo le parti con continui cambi al comando del set: Pesaro prova a strappare sul 19-17 con Mezzasoma e Liliom ma con un parziale di 4-0 la Saugella ribalta la situazione (21-19). Altri tre punti di fila di Pesaro riportano le padrone di casa in vantaggio (22-21) ma Monza impatta ancora sul 23 pari. Un errore in palleggio di Di Iulio regala il set ball alle ospiti (23-24) che chiudono con un muro della Dall’Igna su attacco di Arciprete.

Riparte ancora avanti la myCicero ma la Saugella è sul pezzo e impatta subito sul 2 pari. Prende un break sul 7-4 la formazione di casa ma due muri consecutivi delle ospiti la riportano nel match e con Zago (due ace consecutivi) e Bezarevic operano il sorpasso 12-9 (con parziale di 5-0 per Dall’Igna e compagne). Monza tenta la fuga decisiva sul 14-10 con un attacco da posto 3 di Candi. Ma Pesaro è sul pezzo e con un controparziale di 3-0 tiene viva la frazione e la fast di Mastrodicasa costringe Delmati a fermare tutto (13-14). Una diagonale di Liliom dopo una splendida difesa di Ghilardi impatta ancora il set e la fast di Mastrodicasa, più un attacco della Liliom, portano Pesaro sul + 2 (16-14). Altro controsorpasso di Monza con l’ingresso della De Stefani in vece della Dekany (16-17). Ora si procede punto a punto con Monza che tenta la fuga con Zago e un errore di Pesaro (20-18). Un palleggio di seconda di Di Iulio e un attacco magistrale di Liliom impattano ancora sul 20 pari. Mezzasoma porta in vantaggio Pesaro ma De Stefani pareggia in parallela. Devetag e Mastrodicasa, su errore in ricezione di Lussana, regalano due set ball a Pesaro. Bezarevic annulla il primo ma un attacco con mani out di Mezzasoma riporta Pesaro avanti.

Anche la quarta frazione è speculare alle altre: l’equilibrio regna sovrano con le squadre che si fronteggiano punto a punto. Le padrone di casa prendono sempre un piccolo margine di due punti ma vengono puntualmente raggiunte. L’equilibrio regna sovrano fino al 15 pari quando la myCicero tenta la fuga decisiva (18-15). Un attacco di Mezzasoma costringe Delmati a fermare tutto usando anche il secondo time out discrezionale (19-16). E il time out produce i suoi frutti perché un errore in attacco di Mastrodicasa e una parallela di Zago (terminerà con 26 punti la sua partita) riducono lo svantaggio (19-18). Un pallonetto di Di Iulio, un errore in attacco di Zago e un mani out di Liliom portano Pesaro sul 23-20 ed è ancora Liliom a regalare tre match ball alle padrone di casa. Un muro di Zago tiene in vita la Saugella ma Mezzasoma chiude la contesa con una diagonale da urlo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>