Sette mete a Livorno e la Pesaro Rugby conquista la vetta

di 

21 febbraio 2016

Diego Ulissi (Pesaro rugby)

Diego Ulissi (Pesaro rugby)

PESARO – Una tempesta giallorossa si abbatte su Livorno. La Pesaro rugby torna dalla Toscana con il bottino pieno, vincendo 43-10 e conquistando la vetta della classifica a pari punti con il Noceto. Gli emiliani infatti non riescono a conquistare il punto di bonus a Cesena, mentre Pesaro va ben oltre le quattro mete, realizzandone addirittura sette. Una mitragliata di mete che renderà ancora più interessante il prossimo match, il 6 marzo, che vedrà proprio la Pesaro rugby ospitare il Noceto. Uno scontro diretto che potrà dire tante cose sul proseguo del campionato in chiave playoff. La gara contro Livorno intanto ha detto che Pesaro può contare su una rosa ampia e all’altezza del campo, con un grande equilibrio fra mischia e trequarti. Il Livorno ha retto solo per un quarto d’ora, dopodiché è iniziata la fuga pesarese, già con le quattro mete che valgono il punto di bonus segnate al termine del primo tempo. Ben sette le mete, con Ulissi a siglare una doppietta e poi Villarosa, Sanchioni, Nardini, Gai, Scavone.

“Abbiamo avuto la partita in pugno dall’inizio alla fine – spiega il tecnico pesarese Ernesto Ballarini – Tutti hanno dato il loro contributo e nonostante Livorno abbia trovato forze fresche da nuovi giocatori, siamo riusciti a portare a casa il risultato pieno”. Unica nota stonata gli infortuni a Galdelli e Biagetti: “Abbiamo il tempo per recuperarli vista la domenica di pausa che ci attende e speriamo di arrivare al completo alla gara contro Noceto”.

Pesaro Rugby: Maccan, Casoli (Benelli), Galdelli (Giunti), Campagnolo, Battisti, Villarosa (Ambrosini) , Scavone, Sanchioni (Jaouhari), Cardellini (Ballarini), Martinelli Mattia (Biagetti), Panzieri, Ulissi, Gai, Nardini (Babbi), Martinelli Marco

Le altre partite
Romagna – Noceto 9-17, Amatori Parma – Vasari Arezzo 43-24

La classifica
Pesaro 9, Noceto 9, Amatori Parma 5, Romagna 4, Vasari Arezzo 1, Livorno 0

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>