Teatri d’Autore: all’Apollo di Mondavio “Siamo tutti in pericolo” di Pasolini

di 

22 febbraio 2016

MONDAVIO – Un serata dedicata al grande poeta Pier Paolo Pasolini al Teatro Apollo di Mondavio giovedì 25 febbraio in doppia replica alle ore 20.15 e 21.30, all’interno di Teatri d’Autore la stagione dei teatri storici della provincia di Pesaro e Urbino (organizzata dalla Regione Marche, Provincia di Pesaro e Urbino, Amat e Comuni del territorio).

In scena SIAMO TUTTI IN PERICOLO. Pasolini e il mutamento italiano, tratto da Pier Paolo Pasolini: Poesia in forma di rosa, La religione del mio tempo, Scritti Corsari, Lettere Luterane, Perché siamo tutti in pericolo, con Matteo Castellucci produzione Associazione culturale Mala Testa.

pasolini_h-1Nel 2015 si celebrano i quarant’anni dalla morte del poeta e regista Pier Paolo Pasolini, assassinato la notte tra il 1 e il 2 novembre 1975 all’idroscalo di Ostia, in una dinamica mai del tutto chiarita. Negli ultimi anni della sua vita Pier Paolo Pasolini condusse un dialogo serrato con i propri lettori: dai suoi articoli emerge la visione di uno sviluppo economico che sta distruggendo la società italiana. Questa lucida analisi, dolorosa ed impietosa, lo porterà a scontrarsi anche con numerosi amici e intellettuali stimati (come Moravia e Calvino) in pagine accorate ed infuocate.

Lo spettacolo qui proposto parte da poesie, articoli, interviste e dialoghi con i lettori per ricostruire e presentare agli spettatori il filo del ragionamento (spesso travisato) che Paolini segue e che lo induce a guardare senza speranza alla società italiana e al suo futuro. “Voglio dire fuori dai denti: io scendo all’inferno e so cose che non disturbano la pace di altri. Ma state attenti. L’inferno sta salendo da voi.”

Alle ore 18, presso la Sala Carboni di Mondavio appuntamento con Scuola di Platea. Saranno i ragazzi del Liceo Nolfi di Fano, e del Bramante e Mamiani di Pesaro a incontrare e dialogare con Gianni D’Elia sul tema L’eresia di Pasolini.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>